10 curiosità sulla nuova ortodonzia invisibile

L’ortodonzia invisibile costituisce, oggi, la principale alternativa ai tradizionali trattamenti ortodontici. Grazie alle sue stecche trasparenti, può risolvere diversi problemi come l’affollamento o l’overbite, tra gli altri.

Dati i suoi molteplici vantaggi rispetto all’ortodonzia tradizionale, sempre più persone optano per l’ortodonzia invisibile. Successivamente, affrontiamo alcuni dei suoi principali vantaggi e curiosità.

Estetico

Uno dei principali vantaggi di questi trattamenti è che sono molto estetici, poiché sono caratterizzati dalla massima discrezione. In effetti, molto probabilmente nessuno si accorgerà che lo indossi. Grazie alle sue coperture trasparenti, potrai eseguire l’intero processo senza dover indossare le tipiche staffe metalliche poco lusinghiere. Con un ortodontico di queste caratteristiche potrai sorridere quanto vuoi senza quasi vedere gli allineatori invisibili.

Confortevole

Questo trattamento si distingue anche per essere particolarmente confortevole, poiché le stecche hanno la forma esatta di ciascun dente. Inoltre, puoi rimuoverli ogni volta che vai a mangiare, così non dovrai preoccuparti se un pezzo di cibo si è attaccato a loro in seguito. In questo senso, il posizionamento di un ortodontico invisibile ti farà risparmiare molti mal di testa.

Igienico

L’ortodonzia invisibile è molto igienica, non solo perché viene rimossa durante i pasti, ma anche perché deve essere cambiata ogni sette giorni. In questo modo, ogni settimana ci sarà una nuova stecca, garantendo le massime condizioni igieniche. Per lavare gli alieni, è meglio farlo con un pennello, sapone neutro e acqua tiepida. In generale, si consiglia di lavarli ogni mattina, poiché durante la notte si accumula molta saliva. Inoltre, si consiglia anche di igienizzarli superficialmente dopo ogni pasto e di lavarli nuovamente accuratamente durante la notte.

Nessun rischio di carie

Il fatto che l’ortodonzia invisibile sia così igienica riduce significativamente le possibilità di carie. Quindi, contrariamente a quanto accade con l’ortodonzia degli apparecchi ortodontici, con l’ortodonzia invisibile è praticamente impossibile che esistano questi tipi di problemi. In questo modo il benessere orale è assicurato per tutta la durata dell’intero trattamento.

Perfetto per le persone con allergie

Le persone con allergie ai metalli spesso non sono in grado di accedere ai consueti trattamenti ortodontici. Per questo motivo l’ortodonzia invisibile diventa la principale alternativa all’apparecchio tradizionale. Inoltre, questo tipo di trattamento evita la comparsa di irritazioni o ferite tipiche causate dalle parti metalliche che fuoriescono dagli attacchi. In questo senso, con la scelta di un ortodontico di queste caratteristiche, difficilmente proverete disagio e sarà praticamente come non indossarlo.

Più corto

Un’altra curiosità e, allo stesso tempo, uno dei principali vantaggi dell’ortodonzia invisibile è che facilita un trattamento di minore durata. Allo stesso modo, in termini di risultato ottenuto, questo è uguale o migliore di quello delle parentesi graffe tradizionali. Per questo molte persone scelgono questo tipo di trattamento, poiché offre loro la possibilità di abbreviarne la durata ottenendo gli stessi risultati.

Meno visite

Sebbene per molte persone non sia un inconveniente dover andare dal dentista a Valencia o in qualsiasi altra città, la verità è che, vista la fretta che caratterizza la nostra vita quotidiana, di solito è apprezzato non dover fare troppe visite a il dentista. In questo senso, gli allineatori invisibili sono perfetti, poiché puoi cambiarli da solo a casa senza dover visitare il tuo ortodontista. Dovrai solo fare una revisione ogni sei o otto settimane, mentre nel caso degli apparecchi metallici questa avviene una volta al mese.

Una curiosità storica

Le origini dell’ortodonzia invisibile risalgono al 1945, anno in cui il Dr. HD Kiesling verificò che i movimenti dentali potevano essere effettuati dal posizionamento di apparecchi mobili in plastica. Tuttavia, non è stato fino agli anni ’90 che il suo utilizzo è diventato popolare, dopo la fondazione, da parte dell’imprenditore nordamericano Zia Chisti, di un’azienda specializzata nella creazione di alienanti plastici dentali.

E due curiosità tecniche

All’inizio, gli apparecchi invisibili erano consigliati solo per problemi più facili da trattare, come un leggero affollamento o denti spalancati. Tuttavia, oggigiorno, l’ortodonzia invisibile viene applicata in un’ampia varietà di problemi come il morso incrociato, l’overbite o la protrusione.

Inoltre, un’altra curiosità dell’ortodonzia invisibile è che a volte è accompagnata da piccoli attacchi. Quindi, a volte, le stecche non riescono a fare tutti i progressi del trattamento da sole, quindi piccole sfere di composito vengono posizionate sulla superficie dei denti. In questo modo, gli attacchi aiutano gli splint durante l’esecuzione di posizionamenti dentali più complessi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: