5 frutti esotici per la stagione calda

Abbiamo creato una compilation di 5 frutti esotici e deliziosi che puoi goderti quest’estate nella stagione calda. Sono ideali da bere crudi e anche attraverso succhi o cocktail per trascorrere un pomeriggio rinfrescante dal sapore molto originale.

Potresti non conoscerli, quindi abbiamo voluto parlare un po ‘di ciascuno di loro e farli conoscere. Continua a leggere e scoprili!

Mangostano

Il mangostano Il mangostano è un frutto esotico ampiamente apprezzato nelle regioni del sud-est asiatico. Attorno alla sua esistenza ci sono molteplici leggende che denotano il modo in cui è stata considerata una prelibata prelibatezza fin dai tempi antichi.

Per molto tempo, molti paesi hanno limitato le loro esportazioni, il che significa che non è stato così facile da raggiungere. Sebbene questo sia cambiato negli ultimi tempi grazie alle certificazioni di qualità, per molte persone in Occidente è ancora quasi sconosciuto.

Ha un sapore agrumato con sfumature dolci e leggermente aspre, e cresce solo in luoghi tropicali con abbondanti piogge. Si distingue in particolare per essere uno dei frutti con la più alta proporzione di antiossidanti (ORAC).

Pitahaya

Questo frutto esotico è originario dell’America centrale, e infatti il ​​suo nome è una parola haitiana che lo descrive molto bene: frutto squamoso, per la particolare forma della sua buccia.

la maggior parte pitahayas Hanno buccia rosa e polpa rossa, anche se esiste anche una variante a polpa bianca il cui sapore è leggermente meno intenso.

Conosciuto anche come frutto del dragoPuò essere preparato in acqua o succhi e si sposa molto bene con agrumi e frutti rossi, offrendo un sapore rinfrescante, leggermente acidulo e dolce.

Durian

Durium o durian È un frutto grande e ampiamente apprezzato, in particolare nel sud-est asiatico, da cui proviene.

È uno di quei frutti che si può amare o odiare, perché anche se per molti il ​​suo sapore lo rende degno di premi come “Il miglior frutto del mondo” È anche un sapore speciale che non sempre piace a tutti.

Si caratterizza per la buccia appuntita e per essere un grosso frutto di circa 40 cm di diametro e fino a 3 kg di peso; Inoltre, può trascorrere fino a 5 anni appeso all’albero. La sua consistenza è cremosa, simile all’avocado, e dentro congelato è un modo delizioso ed elegante per gustarlo.

Marang

È un frutto esotico con un sapore in qualche modo simile al durian, ma più leggero. All’interno sembra un mucchio di piccoli ceci ammucchiati, ed è originario delle isole del sud-est asiatico.

Il marang È poco conosciuto in Occidente, anche se per il suo sapore un po ‘cremoso e con una certa somiglianza con la banana ma più rinfrescante, torna utile anche per la stagione calda.

Gac

Uno dei frutti esotici che sta guadagnando popolarità è il gac, perché a causa del fatto che la sua grande percentuale di beta-caroteni, viene promosso come un frutto altamente salutare.

Il suo sapore è in qualche modo simile al cetriolo ma con una somiglianza con la noce, che gli permette di essere gustato attraverso succhi o frullati e, in molte occasioni, viene addirittura definito un super alimento.

Si trova principalmente tra la Cina meridionale e persino l’Australia centrale, regioni in cui è entrata a far parte anche della medicina tradizionale per le sue molteplici proprietà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: