5 miti sulla perdita di peso

Evitare pregiudizi errati è essenziale quando l’obiettivo è perdere peso in modo efficace.

Il pane ti fa ingrassare? È brutto bere acqua durante i pasti? Non dovremmo mangiare i dolci? C’è infinito dibattito e controversia quando si tratta di perdere peso. In questo post lo sveleremo i miti più comuni sulla perdita di peso, in modo da non cadere in pregiudizi e idee sbagliate.

Mangiare carboidrati ti fa ingrassare

Questo è falso. Le diete devono essere equilibrate, cioè devono includere tutti i gruppi di alimenti. Questo ragionamento manca di logica, poiché anche frutta e verdura sono carboidrati, così come riso, pasta e cereali sono di tipo complesso.

La verità è che non dovresti abusare dell’assunzione di carboidrati di semplice classificazione, come cioccolatini o torte, tra gli altri. Questi hanno grandi quantità di zuccheri che forniscono solo calorie.

Pertanto, non dovresti eliminare completamente i carboidrati dai tuoi pasti, ma piuttosto imparare a identificare i diversi tipi per consumarli correttamente.

Non mangiare dolci ti aiuta a perdere peso

Come detto in precedenza, il corpo ha bisogno di tutti i tipi di cibo, compreso lo zucchero. Stare a dieta non significa rinunciare completamente ai dolci.

Gli zuccheri, infatti, sono fondamentali per il funzionamento del cervello, inoltre il loro consumo fornisce l’energia necessaria per le attività della giornata. Il trucco è non ingerire pasticcini in eccesso e non essere sedentari.

Mangiare il pane è terribile quando si è a dieta

Il pane non è il colpevole di quei chili in più. Vale la pena dire che questo alimento contiene solo tra 1 e 3 grammi di grasso per 100 gr. È stato anche dimostrato che non altera il nostro peso, purché venga rispettata la quantità giornaliera da tre a quattro fette da 50 gr ciascuna.

Si consiglia di non abbinarlo ad altri ingredienti come salse o panini, a causa del suo alto contenuto calorico. Allo stesso modo, è utile provare ogni giorno un pane diverso: segale, mais, uvetta, vienna, ecc.

Gli integratori alimentari ti fanno ingrassare

Assolutamente vero, perché ci sono integratori per aumentare di peso, oltre a quelli che aiutarti a perdere peso e per tonificare il corpo. Ad esempio, gli integratori di acido clorogenico sono efficaci per i regimi dietetici. Inoltre, hanno proprietà antiossidanti e curative nelle malattie del fegato, oltre a ridurre il rischio di diabete.

L’acido clorogenico (ACG) o Svetol si trova in alte concentrazioni nei chicchi di caffè verde. Questo è il chicco di caffè originale, prima di essere tostato e diventare caffè commerciale. Si consiglia di consumare integratori che contengano almeno il 45% di Svetol e che sia naturale, cioè privo di altri tipi di ingredienti artificiali.

Allo stesso modo, i frullati proteici sono di gran moda oggi ed è comune per alcune persone sostituire questi prodotti per i loro tre pasti. La verità è che non è un peccato acquistare integratori online e consumarli, ma non possiamo mai sostituire completamente i nutrienti e le vitamine che provengono dagli alimenti di base.

Certamente l’obiettivo del consumo di integratori è quello di bruciare grassi e zuccheri, e quindi migliorare una dieta dimagrante. Gli esperti assicurano che questi aiutano a ridurre le calorie ingerite fino al 30%. Ma tieni presente che da soli non faranno miracoli, devi imparare a mangiare sano e fare esercizio.

È brutto bere acqua durante i pasti

Menzogna. L’acqua non ha calorie. Al contrario, berla genera una sensazione di sazietà. Non è nemmeno vero che se bevi molta acqua, si accumula nelle gambe, dietro, ecc.

Si consiglia di bere almeno un litro di acqua al giorno per essere ben idratati, inoltre aiuta ad evitare problemi come la stitichezza o la formazione di calcoli renali. Un altro dei suoi vantaggi è che stimola la digestione e accelera il metabolismo, il che è utile quando si desidera abbassare il punteggio sulla bilancia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: