Alcune curiosità sulla flora e la fauna del nostro pianeta

La natura non finisce mai di stupirci. La flora e la fauna del nostro pianeta è molto ricca e varia. E non solo nella bellezza, ma anche nelle curiosità. Stiamo scoprendo sempre più specie che attirano la nostra attenzione per un motivo o per l’altro. Niente di meglio che scoprire alcune di queste curiosità più interessanti.

A tutti noi piace scoprire e imparare un po ‘di più sugli animali più rari o sui fiori e sulle piante più sconosciuti. Ma, a volte, non è necessario andare così lontano per scoprire la strana sorpresa.

La giraffa è l’unico animale al mondo che è muto, da allora non ha corde vocali. Riesce a comunicare tra loro solo attraverso suoni che l’uomo non può sentire. Suoni che non sono, appunto, quella caratteristica tosse che a volte gli abbiamo visto fare. Questa tosse viene eseguita solo quando vogliono corteggiare il loro partner.

La balenottera azzurra è considerata la il più grande animale sulla Terra. Le sue misure lo attestano: può misurare fino a 30 metri di lunghezza e pesare 180 tonnellate, la sua lingua ha il peso di un elefante e il suo cuore quello di un’auto, consumano 3,5 tonnellate di krill ogni giorno, possono raggiungere una velocità di 17 nodi a nuoto (più di 30 chilometri orari).

Una delle caratteristiche più curiose del cavalluccio marino è che è il maschio a partorire i piccoli. La femmina è quella incaricata di posizionare gli ovociti nel sacco ventrale del suo partner in modo che lo sperma venga fecondato all’interno. In realtà è la femmina che sviluppa le uova, ma l’atto del parto è compiuto dal maschio di cavalluccio marino.

Secondo il Guinness dei primati, il camomilla della morte (Hippomane) è l’albero più pericoloso del mondo. Il solo contatto con la sua linfa può causare irritazione sotto forma di vesciche sulla pelle e persino cecità se la strofiniamo negli occhi. Inoltre, solo assaggiando il suo frutto possiamo soffrire di bruciore e piaghe alla gola.

Nonostante sia una delle specie più semplici al mondo, la paniculata conservata è perfetta per matrimoni, comunioni, centrotavola, ecc. Non sorprende che sia popolarmente noto come il velo della sposa. Tuttavia, la sua prominenza è stata in crescendo, poiché in passato veniva utilizzata solo come ripieno per mazzi di rose.

Il Giappone, la Cina e gli Appalachi negli Stati Uniti sono l’habitat naturale del fiore scheletro. Una pianta i cui petali bianchi diventano cristallini a contatto con l’acqua. La cosa divertente è che, quando vengono nuovamente asciugati, anche i petali tornano al loro colore bianco originale.

Il fiore di loto è un fiore che presenta molteplici caratteristiche. Ma forse la cosa più interessante è dovuta al fatto che riesce a rimanere sempre pulita e asciutta. Come ottenerlo? Ebbene, respinge acqua e sporco di qualsiasi tipo grazie alla rugosità delle sue lame e alla sua composizione molecolare.

Negli ultimi anni si è parlato molto in Spagna delle velutine. Questo tipo di vespe ha un veleno più potente di quelli normali. Le loro regine si svegliano solo con l’arrivo della bella stagione e costruiscono i loro nidi con la cellulosa, un materiale che ottengono masticando le foglie degli alberi. Un nido che può contenere fino a 1.800 vespe al suo interno.

Queste sono solo alcune delle curiosità che possiamo scoprire negli animali e nelle piante del nostro pianeta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: