Bali: la migliore guida turistica per viaggiare a Indonesia

Bali, anche chiamata “l’isola degli dei“, è una delle destinazioni turistiche più popolari al mondo grazie ai suoi vari paesaggi, tra cui montagne, colline, coste, viste sul mare, nonché un ricco baule culturale caratterizzato da una spiritualità unica e infinite possibilità di trascorrere le vacanze adatte per tutti i gusti, dagli sport acquatici al turismo storico e alle attrazioni archeologiche.

Bali appartiene all’Indonesia, essendo una delle oltre 17.000 isole dell’arcipelago indonesiano. Si trova a circa 2 km a est dell’isola di Giava ea ovest dell’isola di Lombok. Circa 4,2 milioni di persone vivono a Bali e la superficie dell’isola è di 5.780 chilometri quadrati, la distanza da est a ovest è di 144 km e da nord a sud di 80 km. La capitale dell’isola è Denpasar.

Il clima a Bali. Qual è il momento migliore per visitare Bali?

Bali si trova vicina all’equatore, quindi il clima è tropicale, caldo e umido per tutto l’anno, con due stagioni: la stagione secca (da aprile a settembre) e la stagione delle piogge (da ottobre a marzo).

Il clima a Bali

La migliore epoca per visitare Bali dipende ovviamente dalle condizioni meteorologiche, le quali marcano le tariffe degli alloggi. L’alta stagione è durante luglio e agosto e nel corso delle vacanze di Pasqua e Natale. I mesi migliori per visitare Bali sono aprile, maggio, giugno e settembre, cioè prima e dopo l’alta stagione. Questi mesi entrano nella stagione secca, l’umidità è un poco più bassa e i prezzi degli alloggi sono inferiori del 30-50% rispetto all’alta stagione. Molti negozi offrono sconti e promozioni, i ristoranti sono meno pieni e l’ambiente é più rilassato.

Questi mesi sono perfetti per attività acquatiche come immersioni, surf, snorkeling, ecc. Le acque sono limpide e le spiagge non sono molto occupate. Inoltre, le attrazioni per le famiglie con bambini come Zoo, Marine & Safari Park, Bali Bird Park, Waterbom, White Water Rafting, Monkey Forest, ecc. sono meno affollate. Lo stesso vale per i templi e le altre principali attrazioni turistiche.

La zona centrale di Bali è dominata da montagne vulcaniche con altitudini di 3000m. Qui le temperature sono molto più basse, con piogge più frequenti rispetto alle zone costiere.

Informazioni utili per viaggiare a Bali

Qual è la divisa ufficiale di Bali?

La divisa ufficiale dell’Indonesia (e di Bali) è la rupia indonesiana (IDR). Tasso di cambio (al momento di scrivere queste informazioni) è 1 euro = 17.596 rupia indonesiana 1 $ = 14.285 rupia indonesiana. Spesso, i prezzi locali sono indicati come: Rp.

Qual è la differenza di fuso orario tra Bali e l’Italia?

Per quanto riguarda l’ora locale, sebbene Bali sia parte dell’Indonesia, non ha lo stesso fuso orario con la capitale Jakarta, nella quale è di un’ora in più. Bali ha lo stesso orario di Singapore, Kuala Lumpur e Perth, e ha 6 ore in più di differenza con l’Italia.

viaggiare a Indonesia

É necessario un adattatore di corrente?

In Bali, si utilizzano prese di corrente di due pin, comuni in gran parte d’Europa, quindi non è necessario un adattatore. La tensione è di 230 V, la frequenza di 50 Hz.

Come connettersi a internet?

Per connettersi a Internet, è preferibile acquistare una carta locale. Anche se le velocità di Internet a Bali non siano sempre elevate, i servizi sono migliorati nel corso degli anni e oggi la connessione alla rete è comune. La rete 3G è disponibile nella maggior parte dell’isola. Una carta prepagata è un’opzione molto buona, con prezzi davvero ragionevoli. Per circa 10 euro, si puó ottenere accesso a internet per un mese. Un’opzione interessante sono le carte Simjek.

Che lingua si parla?

I primi due idiomi sono indonesiani e balinesi. L’inglese è il terzo idioma parlato a Bali e sicuramente il più popolare, a causa del gran numero di turisti (circa 700.000 australiani arrivano ogni anno a Bali), molti residenti parlano inglese, quindi la comunicazione é relativamente facile. Molti cartelli sono bilingue e nei ristoranti, i menu sono generalmente tradotti all’inglese. Per i nativi, l’indonesiano (Bahasa Indonesia) è la lingua principale.

Curiosità su nomi balinesi e dei bambini balinesi

Una cosa molto interessante in Bali è relazionata con i nomi della gente del posto. Ci sono solo quattro nomi usati da uomini o donne. Il primogenito si chiama Wayan, il secondo Made, il terzo Nyoman e il quarto Ketut. Per il quinto bambino i nomi sono finiti, quindi Wayan si ripete nuovamente. Alcuni ricevono una serie di soprannomi, mentre altri continuano con i loro nomi originali.

I neonati balinesi non possono toccare terra nei primi mesi di vita, quindi vengono portati in braccio ovunque. Questi sono considerati piccoli angeli e la connessione spirituale è protetta dal fatto che non devono toccare il suolo. Quando i genitori ritengono che il momento sia idoneo, si tiene una cerimonia e gli è permesso di avere contatto con il terreno.

Curiosita su nomi balinesi

Traffico a Bali e come muoversi

Si puó noleggiare un’auto o una moto a Bali, peró si deve prestare molta attenzione quando si circola in Bali, poiché si guida a sinistra e chiunque può confondersi e attraversare un incrocio senza guardare.

Ci sono molte strade strette e non sempre ben segnalate, inoltre, gli animali (cani, polli, mucche, ecc.), possono spuntare all’improvviso sulla via. Spesso le strade sono chiuse per le processioni religiose.

Per guidare in Bali, è necessaria una patente di guida internazionale o una temporanea balinese. La patente turistica, si puó ottenere in una stazione di polizia locale nella capitale di Denpasar, il prezzo è di circa 30 euro.

Noleggiare un auto

Se si desidera noleggiare un’auto in Bali, la raccomandazione, per evitare inconvenienti, è di noleggiarla compreso autista, con un prezzo che oscilla tra 10 e 15 euro al giorno. Molte persone noleggiano una macchina per scoprire l’isola, ma guidare un’intera giornata a Bali può essere veramente stressante. Un autista del posto è più veloce, conosce le strade, i luoghi dove parcheggiare e ti condurrá dove desideri. È spesso un compagno di viaggio socievole che  suggerisce luoghi e destini da visitare. Al presentarsi qualche imprevisto con la macchina, la responsabilitá é sua.

Le principali attrazioni turistiche di Bali

Bali è un’isola dove non ti annoi mai e dove puoi scoprire ogni giorno un nuovo posto d’apprezzare e rallegrare il tuo spirito. Comunque, ci sono alcune delle principali attrazioni turistiche da non perdere ed è preferibile visitarle durante la bassa stagione.

principali attrazioni turistiche di Bali

Tempio di Tanah Lot

Situato a 20 km a nord ovest di Kuta, il Tempio di Tanah Lot è uno dei luoghi santi più famosi di Bali grazie alla sua spettacolare ubicazione sopra una piccola isola rocciosa circondata da onde oceaniche. Per i nativi, è uno dei templi più sacri dell’isola (il più grande e sacro è Besakih). Ogni notte, migliaia di turisti provenienti da Kuta, Legian e Sanur si dirigono verso Tanah Lot per ammirare il suo fantastico tramonto.

Il Lot Tanah fu costruito all’inizio del Secolo XVI e si dice che sia stata una visione del sacerdote Nirartha, che chiese ai pescatori del luogo di costruire un tempio dopo aver passato una notte sulla roccia.

Tanah Lot

È anche possibile rilassarsi in uno dei ristoranti e bar della zona, dove si può degustare una tazza del famoso caffè indonesiano Kopi Luwak, il più costoso del mondo. La cosa curiosa di questo caffè è che è fatto con escrementi di civette.

Da Tanah Lot è possibile proseguire sui sentieri circostanti per raggiungere il bellissimo Batu Bolong, un altro tempio marino sopra una scogliera nel mare.

Seminyak

Situata sulla costa meridionale dell’isola, Seminyak è uno dei posti turistici più esclusivi di Bali. In questa piccola città ci sono hotel a 5 stelle, ristoranti di prima classe, rinomati centri termali, grandi negozi famosi e tanti altri. Il luogo è anche noto tra gli amanti del surf, che amano le spiagge e le grandi onde che si formano la maggior parte del tempo. Seminyak è un luogo dinamico e vibrante dove puoi trascorrere tutte le tue vacanze a Bali senza annoiarti.

Monte Batur

Batur è un vulcano ancora attivo, che comprende non meno di quattro crateri, un lago e diversi villaggi. Una delle attività più popolari associate a questa montagna è l’escursione verso la cima per ammirare il tramonto da l’alto. La scalata è relativamente facile e dura circa due ore. I turisti arrivano a Batur e vedono a Pura Ulun Danu Batur, uno dei nove principali templi indù di Bali.

Batur si trova a nord-est dell’isola e ha un’altitudine di 1717 metri.

Spiaggia di Kuta e altre spiagge a Bali

La spiaggia di Kuta, insieme alle spiagge di Seminyak, formano una zona molto ricercata dai surfisti e dagli amanti degli sport acquatici. A Kuta puoi prendere lezioni di surf, noleggiare attrezzature o rilassarti in uno dei tanti bar e ristoranti che costeggiano la spiaggia. Se stai cercando una spiaggia più tranquilla, puoi recarti a Sanur, Jimbaran o, a Nusa Dua, a Geger Beach. I surfisti troveranno intrattenimento e grandi onde sulle spiagge di Dreamland, Canggu, Balangan, Bingin e Padang-Padang.

viaggiare a Bali

Foresta delle scimmie di Ubud

A 10 minuti a piedi dal centro di Ubud si trova la Monkey Forest, conosciuta anche come Sacred Monkey Forest Sanctuary, una delle principali attrazioni turistiche dell’isola. Preparati ad ammirare gruppi di macachi di coda lunga e coda grigia che crescono nel loro ambiente naturale. Al camminare attraverso i sentieri che attraversano la fitta foresta, in qualsiasi momento puoi trovarti di fronte a un’antica statua o tempio. La foresta ben conservata rappresenta la coesistenza armoniosa di uomini e animali. In questo posto ci sono anche molte specie di piante rare e la sua ubicazione viene utilizzata per studiare il comportamento dei macachi, particolarmente per la loro interazione sociale.

Sacred Monkey Forest Sanctuary

Nella foresta incontriamo tre templi, due dei quali sono il Pure Dalem Agung Padangtegal, sulle cui pareti sono appese centinaia di scimmie, e il Pura Beji, un antico tempio da bagno, ubicato vicino a un ruscello.

Durante la visita alla Monkey Forest, è meglio evitare il contatto visivo con le scimmie (non sorridere, in quanto può essere interpretato come un segno di aggressività) e non dargli da mangiare.

Ubud

Ubud è considerato il centro culturale di Bali. A Ubud incontriamo i più importanti musei di Bali, come il Neka Art Museum, che ospita una grande collezione di pittori di Bali cosí come internazionali.

La danza e la musica si svolgono ogni giorno attraverso le gallerie della città. Troviamo anche un numero considerevole di negozi di artigianato in attesa di ricevere nuovi turisti.

Ubud

Dopo il film (Mangia prega ama), interpretato da Julia Roberts, vi è stato un boom nel turismo a Ubud, trasformandosi a volte un posto un poco stressante. Fortunatamente, bastano pochi minuti a piedi o in bicicletta per scappare dalla folla.

Tempio di Uluwatu

Costruito su una scogliera (75 metri di altezza) sopra uno dei migliori posti per praticare surf a Bali, il tempio di Uluwatu è un altro luogo sacro ben noto che merita di essere visitato, specialmente al tramonto. Il tempio di Uluwatu è uno dei più antichi di Bali, giacché la sua costruzione risale al Secolo X e si dice che Uluwatu protegga l’isola di Bali dagli spiriti maligni.

Uno splendido sentiero si estende dal tempio, insieme a paesaggi straordinari. Solo gli indù hanno accesso al tempio, ma i paesaggi e le danze di Kecak che si svolgono al tramonto meritano indubbiamente una visita.

Nusa Lembongan, Nusa Ceningan, Nusa Penida

Nusa Lembongan è una piccola isola, ubicata vicino alla costa sud-est di Bali, così piccola che i turisti la possono camminare a piedi in tre o quattro ore. La sabbia delle sue spiagge è bianca e l’acqua blu turchese. Nusa è perfetta per gli amanti dello snorkeling e delle immersioni poiché le sue acque  sono ricche di fauna marina.

Nusa bali

L’isola vicino a Nusa Lembongan si chiama Nusa Ceningan ed è collegata ad essa da un ponte nei pressi di una bellissima laguna. C’è anche una terza isola, la grande isola, Nusa Penida, raggiungibile in barca, dove i turisti possono vedere grotte marine, formazioni rocciose e un santuario di uccelli.

Valle di Sidemen

La Valle di Sidemen è la vera presenza di quello che era il vecchio Bali, in tempi prima che i turisti raggiungessero questa bellissima isola. In questa valle ci sono vari piccoli villaggi dimenticati dal mondo, ripartiti tra le piantagioni di riso. I villaggi sono l’attrazione principale della Valle dei Sidemen, dove è possibile entrare in contatto con la gente del posto e osservare la loro vita quotidiana e le loro attività tradizionali. Puoi anche camminare sul Monte Agung (vulcano che entró in eruzione il 25 novembre 2017). Il rafting si può praticare nei fiumi della zona e gli amanti dello yoga troveranno l’ambiente ideale per vivere la loro passione.

Alloggio a Bali: i migliori hotel e ville

Con oltre 6.000 hotel e più di 1.000 ville private, Bali mai presenta il probema di dove alloggiarsi. L’alloggio è una scelta personale, dipende da cosa si vuole vedere e fare durante la vacanza in Bali.

Alloggio a Bali

Raccomandazioni degli hotel di 5 stelle sulla spiaggia in Bali

  • La Samaya, in Seminyak
  • Ayana Resort, in Jimbaran
  • L’Oberoi, in Seminyak
  • St Regis, in Nusa Dua
  • Anantara Resort, in Uluwatu

Raccomandazioni degli hotel a 5 stelle fuori della spiaggia in Bali

  • Viceré Bali, in Ubud
  • Kamandalu, in Ubud
  • Kayon Resort, in Ubud
  • Jamahal, in Jimbaran
  • Banyan Tree, in Ungasan

Raccomandazioni degli hotel da 3 a 4 stelle in Bali

  • Bisma Eight, in Ubud
  • Bali Villa Ubud, in Ubud
  • Tandjung Sari, in Sanur
  • Kejora Suites, in Sanur
  • Hotel Tugu, in Canggu

Raccomandazioni degli hotel di meno di 50 euro a notte in Bali

  • Grandma’s Plus Hotel, in Seminyak
  • First Hotel, in Seminyak
  • Pajar House, in Ubud
  • NEO, in Kuta Legian

Raccomandazioni di ville private

  • Semarapura, in Tanah Lot
  • Villa Samuan, in Seminyak
  • Kaba Kaba, in Tabanan
  • Villa Tjitrap, in Seminyak
  • Ville Dea in Canggu

Altre guide di viaggio:

error: