Bilance per bioimpedenza, qualcosa di più che pesarsi

Pesiamoci … quel momento temuto in cui saliamo sulla bilancia dopo una settimana in cui abbiamo preso sul serio il regime e, nonostante questo, guardiamo con sospetto per vedere quale numero appare sullo schermo. Tuttavia, per essere sicuri che ciò che stiamo facendo sia corretto, non andrà bene qualsiasi scala. Al momento, quelli che ci offrono i dati più affidabili, al di là di una cifra a cui aggrapparsi o guardare con terrore, sono quelli di bioimpedenza. Parliamo con esperti di nutrizione e questo è quello che ci hanno detto su questo tipo di bilancia.

Cos’è una scala di bioimpedenza?

Ebbene, ovviamente, è una bilancia, cioè un dispositivo che misura; ma, ed ecco la differenza con quelli di una vita, registra molto più del peso, anche la percentuale di grasso, muscolo, massa magra o acqua che il nostro corpo presenta. La presenza di acqua, tra il 50 e il 70%, è alla base del funzionamento di queste bilance. Il tessuto adiposo, con solo il 10% di acqua in esso, genera una maggiore resistenza al passaggio della corrente, tenendo conto che l’acqua è un buon conduttore di elettricità.

Come funzionano queste scale?

Questa funzione dell’acqua nel nostro corpo è ciò che aiuta le scale di bioimpedenza a determinare la percentuale di massa magra e da lì a dedurre il grasso corporeo. Le bilance per bioimpedenza sono dotate di elettrodi -tra due e quattro- con cui misuriamo quanto tempo impiega la corrente a passare attraverso il nostro corpo.

Come dovrebbe essere la nostra misurazione?

Quando si sale su una scala di bioimpedenza dobbiamo tenere conto di alcuni fattori:

  • Dobbiamo essere dentro digiunoalmeno tre ore prima
  • Non abbiamo dovuto bere prima tè, bevande contenenti caffeina o quelle che sono diuretiche
  • Nessun elemento metallico nei nostri vestiti
  • Porta il file vescica vuota
  • Non aver fatto esercizio fisico intenso nelle 24 ore precedenti la misurazione
  • E, per le donne, non pesarti durante le mestruazioni

Tra le bilance per bioimpedenza che possiamo trovare sul mercato, abbiamo la possibilità di scegliere quelle più adatte alle nostre esigenze e al nostro budget. Inoltre, il Venerdì nero Che ne dici di approfittarne e iniziare a misurare professionalmente il tuo peso?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: