Bonobo: la scimmia più promiscua e dall’aspetto umano

Il bonobo, insieme agli scimpanzé, sono i parenti più stretti degli esseri umani conosciuti fino ad oggi. Studi condotti da scienziati hanno dimostrato che la loro genetica non è molto diversa dalla nostra, ad eccezione di un margine dell’1,3% di differenza tra l’uomo ed entrambe le specie di scimmie.

Come sono i bonobo?

Questa specie è caratterizzata dall’essere abbastanza giocosa e calma. Tuttavia, la cosa che più colpisce di loro è la loro promiscuità come specie, con un’attività sessuale altrettanto attiva di quella dell’uomo.

A differenza di suo cugino scimpanzé, il bonobo ha un’interazione sociale in cui le relazioni amorose sono più rilevanti, dando meno peso ai violenti scontri di dominio.

Il loro habitat è nella Repubblica Democratica del Congo e, sebbene siano facilmente confusi con gli scimpanzé, i bonobo hanno zampe più lunghe, con facce più scure e labbra rossastre.

Il fascino del rapporto sessuale

Al di là dell’interesse per il loro comportamento pacifico, i ricercatori sono attratti a malapena dai bonobo identificata come specie di primati nel 1929, a causa del loro interesse per il sesso, un’attività che praticano regolarmente.

E la cosa sorprendente è che, nell’80% delle loro relazioni, non sono legati al ciclo riproduttivo della femmina. Inoltre svolgono l’attività maschio con maschio, maschio con femmina e anche femmina con femmina. Nelle osservazioni del ricercatore Frans De Waal, ha dimostrato che durante i rapporti sessuali applicano posizioni diverse, sebbene quella frontale sia la più comune, e godono anche del sesso di gruppo.

La differenza tra la promiscuità dei primati bonobo e quella dell’uomo è quella per loro non esiste il concetto di privacy, quindi svolgono i loro rapporti sessuali ovunque e in qualsiasi momento.

Potresti anche essere interessato a conoscere i diversi rami dell’ecologia

Differenze tra la scimmia e altri animali

È comune nel regno animale trovare casi di maschi che uccidono i loro piccoli, a volte con lo scopo di annientare gli stessi e di ricomporre la femmina, che è ancora in calore. Tuttavia, nel caso dei bonobo, l’infanticidio non viene effettuato nonostante la loro libertà sessuale.

Nella vita del primate, i bonobo femminili dominano collettivamente i maschi, quindi l’annientamento della prole è difficile, inoltre c’è incertezza in diversi maschi che non sanno chi sia la prole a causa della frequenza con cui una sola femmina può essere montata da più maschi.

I bonobo sono un esempio del motto hippie?

È interessante ricordare lo slogan che suonava così forte negli anni ’70 di “fate l’amore e non la guerra”, e con una visione sullo stile di vita di queste scimmie e sulla loro libertà sessuale.

La notevole tranquillità tra i membri delle comunità di bonobo è dovuta al fatto che le femmine sono dominanti e, quindi, le norme della società cambiano un po ‘. Non sono così interessati alla gerarchia o alle posizioni competitive, quindi la violenza è limitata, anche se questo non significa che non esista.

A differenza dei loro cugini scimpanzé, se c’è tensione tra due gruppi di bonobo, non ricorrono all’uccisione dei loro membri, ma intraprendono immediatamente rapporti sessuali. Si può dire che la frequenza dei rapporti sessuali tra i gruppi consente di ridurre la territorialità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: