Come formattare un disco rigido esterno su Mac

La formattazione di un disco rigido può sembrare una cosa semplice da fare.. Tuttavia, quando sei un principiante di un sistema operativo, come in molti casi con Mac, ciò che era facile fare in Windows, ad esempio, ora è difficile perché tutto è stato spostato.

Per questo motivo è importante disporre di guide che indichino come formattare un disco rigido esterno su Mac. nemmeno la formattazione di un disco rigido è un’operazione quotidiana. È comune, sì, ma le persone non formattano i propri dischi rigidi o memorie senza una buona ragione.

È importante essere chiari sul motivo della formattazione del disco rigido esterno. Questo è un punto fondamentale per eseguire correttamente la procedura, in base alle esigenze che presenti. Una volta chiarito questo, unisciti a noi per scoprire come formattare da Mac e non morire provandoci.

Le basi: implicazioni e previsioni

Cominciamo con una nota di buon senso. Qualcosa di fondamentale e che spesso viene trascurato, sono i implicazioni della formattazione (cancella) tutti i dati contenuti in una memoria, pendrive o disco rigido esterno.

La verità è che la formattazione comporta l’eliminazione permanente dei dati su queste unità. Vale a dire addio a tutto ciò che c’era, siano file o documenti usa e getta, immagini, opere di grande lavoro, valore accademico o personale.

Per questo motivo è importante prendere le precauzioni necessarie. Prima di formattare un disco rigido esterno, si consiglia agli utenti di salvare tutti gli elementi che non vogliono perdere su un’altra unità. Questo è il passaggio “0” che devi seguire prima di iniziare la procedura.

Perché formattare?

Ora, la prima cosa che dovresti fare è rispondere a questa domanda. Sì, sembra noioso ma è essenziale. Tieni presente che risposte come “solo perché” non sono valide. Per rispondere correttamente è necessario chiedersi cosa voglio fare con l’unità una volta formattata?

Le risposte possono essere molto varie. Ad esempio, potresti rispondere che desideri utilizzare il disco rigido su un file Formato compatibile con Windows o no, vuoi mantenerlo adatto solo per Mac OS. Potresti anche rispondere che vuoi che sia utile sia per Mac che per Windows.

In ogni caso, devi essere chiaro al riguardo in modo che successivamente l’unità funzioni come desideri. Ovviamente, come vedrai in seguito, sbagliare a questo punto non è irreversibile perché puoi sempre formattare di nuovo fino ad ottenere la configurazione adatta ai tuoi interessi.

Tipi di formato

Su Mac esistono diversi tipi di formato. Ciascuno di essi è adatto a determinati scopi come quelli sopra menzionati. Per esempio, se vuoi che il tuo disco sia adatto sia a Windows come per macOS, cioè funziona come unità di archiviazione, Puoi usare ExFAT.

Altrimenti, Se vuoi usare l’unità solo per Mac, puoi usare entrambi i MacOs Plus (che è lo stesso file system HFS +) come AFPS. Questi ti consentono di accedere a un’istanza da cui eseguire l’avvio Mac OS.

C’è anche il formato GRASSO Y FAT32 che non è così avanzato come gli altri. Più avanti potrai leggere i motivi per cui il suo utilizzo è sconsigliato e perché le alternative di ExFat, AFPS Y MacOs Plus.

Procedura

Andiamo al nocciolo della questione. Questa è la parte più semplice quando si formatta un disco rigido esterno su Mac. Per prima cosa devi andare alla directory delle applicazioni. Una volta lì devi cercare il file cartella delle utilità e al suo interno clicca sull’app Utility Disco.

Una volta fatto ciò, apparirà una casella sullo schermo e in una delle barre laterali appariranno le unità esterne collegate al tuo computer. Per formattare il disco rigido esterno è sufficiente selezionare l’unità desiderata e premere Elimina.

Apparirà immediatamente una piccola casella di testo. Ti chiederà: Eliminare “Nome unità”? ea quel punto sarà dove potrai selezionare il tipo di formato in base a quello che vuoi fare in seguito con il disco rigido. La procedura può essere riassunta nei seguenti punti:

  1. Vai alla directory delle applicazioni
  2. Seleziona la cartella Utilità
  3. Apri l’app Utility Disco
  4. Seleziona l’unità da formattare nella barra laterale
  5. Fare clic su Elimina e configurare le opzioni di formattazione

Svantaggi con il formato FAT e FAT32

Abbiamo detto sopra che il formato FAT e FAT32 non sono così moderni. Ciò implica che genera alcuni inconvenienti che gli altri tipi di formato non causano. Ad esempio, durante la formattazione utilizzando queste modalità, i computer hanno problemi a ricevere file di dimensioni superiori a 4 GB.

Per questo motivo, per evitare questi problemi, gli esperti suggeriscono di utilizzare gli altri formati (ExFat, AFPS, MacOs Plus). Ciò non significa che il formato GRASSO Y FAT32 sono inutili, no. In effetti, funzionano e sono compatibili con Mac Y finestre, ma con le limitazioni già espresse.

Anche queste “limitazioni” spesso non rappresentano un vero problema. È una dimensione sottile che può essere importante in alcuni casi molto specifici.

Hai il formato sbagliato?

Dopo aver salvato i tuoi file (non dimenticarlo) e la formattazione puoi ancora incorrere in errori. Ad esempio, potresti finire per formattare l’unità con AFPS quando era necessario utilizzarlo con un sistema operativo finestre. In quei casi non devi preoccuparti.

In effetti, puoi sbagliare tutte le volte che vuoi. In caso di errore non resta che ripetere la procedura e configurare l’opzione di cancellazione con i parametri corretti. L’unico problema è prima di questo processo che consiste nel non fare un backup prima di cancellare tutto, se segui le istruzioni alla lettera non avrai problemi. Questa guida breve e concisa può aiutarti a formattare un disco rigido da Mac anche se stai appena iniziando con quel dispositivo. Con il tempo sarai in grado di padroneggiare molto meglio il suddetto sistema operativo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: