Come lo streaming ha cambiato le nostre abitudini

Il tecnologia di streaming ha cambiato il modo in cui le persone consumano i contenuti su Internet. Le piattaforme di contenuti in streaming sono riuscite ad aggiungere un gran numero di consumatori all’intrattenimento online dal vivo accessibile da qualsiasi parte del mondo senza dover attendere il download di file di grandi dimensioni.

Ciò ha cambiato il modo di guardare la televisione e ha cambiato le tendenze dei consumatori. Ora l’utente può scegliere cosa vuole vedere e da quale dispositivo farlo, purché abbia un computer o un dispositivo mobile con una connessione Internet.

Grazie all’aumento della copertura in fibra ottica e al livello di penetrazione di Internet mobile, quasi tutti possono accedere a contenuti multimediali su diverse piattaforme gratuite ea pagamento.

Cos’è lo streaming?

È una tecnologia che permette di accedere a file audio o video che vengono archiviati su un server grazie all’intermediazione di un sito web o di un’applicazione mobile, senza la necessità di scaricare questo contenuto sul nostro dispositivo.

È un elemento chiave per il funzionamento di diversi servizi attraverso Internet, essendo un formato molto popolare oggi per il consumo di contenuti audiovisivi.

Come funziona?

Funziona grazie a a buffer di dati che consente di memorizzare le informazioni multimediali in un flusso di download continuo. Una delle sue peculiarità è la possibilità di reinviare il materiale scaricato istantaneamente, che permette di misurare in diretta le visite e le interazioni.

Questa funzionalità è stata utilizzata nelle trasmissioni di contenuti live attraverso i social network come Facebook, Instagram Y Youtube, tra l’altro.

In effetti, questa tecnologia è anche la base per il funzionamento di piattaforme di messaggistica istantanea come Skype Y WhatsApp, che attualmente offrono chiamate vocali e video tra gli utenti del servizio.

Una tendenza che ha cambiato il modo in cui guardiamo la televisione

Il nuovo modo di consumare i contenuti audiovisivi è attraverso piattaforme on-demand, che offrono programmi televisivi, film e musica attraverso schermi digitali e non tramite segnale, come in altri tempi.

In questo modo l’utente può scegliere cosa vedere, quando farlo e selezionare il contenuto di suo interesse da un’offerta quasi illimitata di opzioni.

Questa tendenza ha rivelato una nuova gamma di opportunità che hanno reso lo streaming più popolare.

Alle grandi compagnie televisive piace Disney o ESPN ha lanciato le proprie piattaforme di streaming, dove gli spettatori possono visualizzare i contenuti che l’azienda offre loro con un sistema di abbonamento e avere quel contenuto disponibile in qualsiasi momento e luogo.

Tuttavia, lo è stato Netflix che ha aperto la strada a questo modello di business, producendo contenuti originali ed esclusivi in ​​grado di attirare l’attenzione sia del pubblico che degli inserzionisti. Ciò ha causato la migrazione degli utenti dal cavo satellitare alle piattaforme di streaming.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: