Cosa è successo al Samsung pieghevole

Il Samsung Galaxy Fold, meglio conosciuto come Samsung pieghevole, è tornato nell’arena pubblica. Dopo aver risolto gli ingombranti problemi con lo schermo, il 6 settembre il colosso sudcoreano ha lanciato il tanto desiderato e rivoluzionario dispositivo.

Successivamente, il Samsung pieghevole ha raggiunto i negozi francesi, tedeschi e inglesi il 18 settembre. Con un prezzo impressionante di $ 2000, il dispositivo è stato uno dei più attesi nell’intera storia della tecnologia mobile.

Dopo il lancio in alcune aree d’Europa c’era molta attesa da parte dei mercati statunitense e spagnolo. Per quanto riguarda il primo, il dispositivo è finalmente arrivato nei negozi nordamericani il 27 settembre, mentre in Spagna sarebbe previsto che apparisse nei negozi fisici a metà ottobre.

Ritardo di lancio e riprogettazione totale

Prima di apparire per la prima volta in Corea del Sud, il Samsung pieghevole ha subito diverse modifiche con l’obiettivo di migliorare l’esperienza dell’utente. Il più grande timore dell’azienda era che l’esperienza finale sarebbe stata insoddisfacente e persino spiacevole.

I fattori per i quali credevano che potessero sminuire l’esperienza erano l’entità del strato protettivo superiore dello schermo, il sensazione di flessibilità dispositivo (scopo principale del Samsung Galaxy Fold) e il resistenza
in relazione alle sue parti in movimento.

Le modifiche introdotte negli ultimi mesi si sono concentrate sulla soluzione dei disagi legati a questi aspetti. In primo luogo, il strato protettivo superiore dello schermo quindi non crea la sensazione di essere uno screen saver generico. In alcuni casi c’era anche il terribile inconveniente che lo strato protettivo veniva a staccarsi.

Un altro inconveniente simile che è stato evitato era legato alla durata del dispositivo. Nelle ultime modifiche introdotte, sono stati effettuati rinforzi all’esterno senza che questi implicassero una riduzione della sensazione di flessibilità caratteristica del Samsung pieghevole.

Il dispositivo funziona come promesso, tranne per il fatto che ora è molto più resistente e sicuro da usare. Altri dettagli come la distanza tra la cerniera del dispositivo e il corpo del cellulare stesso sono stati ridotti, migliorando l’esperienza complessiva durante l’utilizzo.

Potrebbe interessarti leggere: Guerra commerciale tra Corea e Giappone, in che modo influisce sul mercato digitale?

Tra innovazione e pressione competitiva

Oltre ai guasti già citati con lo strato protettivo dello schermo superiore c’erano anche altri problemi. Anche durante il periodo di prova, diversi giornalisti che hanno ricevuto il desiderato Samsung pieghevole Prima di chiunque altro, presentavano problemi piuttosto dolorosi.

Probabilmente il più significativo era legato a schermi tremolanti. In effetti, ci sono stati diversi casi in cui lo schermo inizierebbe a lampeggiare e diventare nero poco prima di spegnersi definitivamente. Questo è stato un altro degli errori risolti nell’ultimo intervento.

La situazione era tesa. Pressione da Huawei che stava per lanciare il proprio cellulare pieghevole, il Mate XHa solo reso la situazione meno sopportabile. La concorrenza era al culmine e il lancio di un dispositivo flessibile rappresentava l’obiettivo cruciale in una lotta per essere percepita come l’azienda più innovativa del giorno.

Tuttavia, nonostante le difficoltà, Samsung è riuscita ad andare avanti. Non era nemmeno la prima volta che accadeva: anche nel 2016 l’azienda è stata costretta a ritardare il lancio dell’allora innovativo Samsung Galaxy Note.

Aspetti innovativi del Samsung Galaxy Fold

Naturalmente, la capacità di piegare, è la caratteristica più importante del pieghevole Samsung Galaxy Fold. Tuttavia, sono le possibilità che questo porta con sé ad essere veramente rivoluzionarie ed è che, nonostante il suo prezzo esorbitante, questo nuovo dispositivo sta alterando molte dinamiche che fino ad ora erano ritenute immutabili.

È un cellulare che può essere utilizzato sia quando è chiuso che quando è aperto e quando ciò accade acquista una dimensione simile a quella di un piccolo tablet. Prima dell’uscita del Fold, era insolito per molte persone uscire con un tablet in determinati luoghi. Il pieghevole Samsung garantisce questa possibilità all’utente. Ci sono diverse attività possibili che ora si aggiungono al repertorio dell’utente e che puoi eseguire più comodamente e senza dover trasportare altri dispositivi oltre al tuo smartphone personale.

Anche se questo può sembrare banale da diverse prospettive, è ancora scioccante che un dispositivo mobile di queste dimensioni abbia la capacità di piega almeno 200.000 migliaia di volte, come pubblicizzato dalla società stessa, un risultato senza dubbio ammirevole.

Specifiche tecniche

Il Samsung pieghevole ha alcune specifiche tecniche interessanti. Il suo schermo corrisponde a 4,6 pollici essendo chiuso verso 7,3 pollici nella sua modalità tablet. Si compone di 3 fotocamere posteriori del tipo grandangolare da 12 e 16 megapixel dotate di intelligenza artificiale. Per quanto riguarda le fotocamere anteriori, queste sono due rispettivamente da 10 e 8 megapixel di qualità. In termini generali, le fotocamere hanno un flash LED e uno zoom ottico abbastanza limitato di soli 2x (2x).

Il dispositivo dispone di più sensori che garantiscono una maggiore privacy e sicurezza informatica. Oltre ad avere un sensore di impronte digitali su uno dei suoi lati, ha anche un sistema di riconoscimento facciale.

Nonostante ci saranno sicuramente diverse versioni del dispositivo, una di essa conterrà un potente processore Exynos 9820 e una memoria interna di 512 Gigabyte e una RAM di 12 Gigabyte, essendo compatibile anche con memorie RAM corrispondenti anche a 512 Gigabyte.

Infine, per quanto riguarda l’autonomia e la durata della batteria, il Samsung pieghevole dispone di una batteria Li-Ion da 4380mAh, che può essere ricaricata utilizzando il sistema di condivisione della ricarica wireless, meglio noto come Carica wireless, potendo avere la possibilità di ricaricare la batteria con l’aiuto di altri dispositivi che dispongono di questa modalità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: