Cos’è e quali rami ha la filosofia?

La filosofia è l’approfondimento che l’uomo ha storicamente svolto su problemi, fenomeni, eventi e altri argomenti; È la ricerca di risposte razionali da una serie di domande su aspetti come la vita, la conoscenza, la morale, l’esistenza, la mente, l’universo, la verità, la coscienza, la bellezza e il linguaggio.

Nel corso della storia, la filosofia si è sviluppata e divisa in una varietà di argomenti che hanno formato rami di studio e attorno a questi la generazione di nuova conoscenza, che ha gettato le basi per altre discipline a cui Egli ha dato loro una risposta e una spiegazione.

Come è nato il pensiero filosofico?

Per cedere il passo al pensiero filosofico, l’uomo doveva soddisfare i suoi bisogni primari, avere tutta la sua fretta risoluta per potersi dedicare al tempo libero, che implicava pensare, porre domande su tutto ciò che lo circondava.

L’emergere della filosofia si identifica in un momento storico in cui coincidono diversi fattori, come i contesti politici, sociali ed economici e lo scambio culturale, avvenuto nel VI secolo a.C., a Mileto, nell’antica Grecia, dove solo le persone appartenenti a l’aristocrazia dominante, avendo risolto i propri bisogni, aveva il tempo a disposizione da dedicare al pensiero.

Per quanto riguarda il contesto politico, il sistema di governo in cui è emersa la filosofia è stato la democrazia greca, dove c’è libertà di pensiero, dibattito e scambio di idee, e dove il pensiero razionale è stato considerato per dare spiegazioni a una serie di dubbi e domande sorti nel contesto.

La filosofia, fin dai suoi inizi, è stata la disciplina che non ricorre all’intervento di elementi o fenomeni soprannaturali per dare una spiegazione al reale, al contesto che circonda ciò che accade e nega ogni logica contraddittoria, ambivalente o vaga.

Fu la messa in discussione delle spiegazioni che esistevano all’epoca sugli aspetti reali e il rifiuto dei miti che erano intrecciati intorno alla realtà, a forgiare l’emergere della filosofia.

Principali esponenti della filosofia

I principali filosofi della storia, emersi dagli inizi del pensiero filosofico sia in Occidente che in Oriente, hanno dato il via a una serie di studi e discipline che sono stati sviluppati per guidarli verso aspetti più specifici, come la matematica, l’astronomia e altri che sono state la base dei progressi e dell’emergere di nuove conoscenze.

Ma nel mondo occidentale, con la Grecia come contesto principale, spiccano i filosofi Talete di Mileto, considerato il “primo filosofo della cultura occidentale”; Pitagora, filosofo e matematico qualificato come il principale pensatore dell’era presocratica; Eraclito, soprannominato “l’uomo scuro di Efeso”; Socrate, il più saggio dei filosofi greci; Platone, il primo filosofo a studiare il corpo separato dall’Anima; Aristotele, che si è dedicato alla ricerca dell’essenza dell’essere umano, tra gli altri.

Principali rami della filosofia

Nel corso della storia, la filosofia ha diviso lo studio in diversi rami, a causa della varietà di questioni che sono sorte e che sono state assunte come problemi che sono stati spiegati. Tra questi rami ci sono:

Gnoseologia

In greco la gnosi è conoscenza e logos è ragionamento, quindi la gnoseologia è la branca filosofica che si occupa dell’origine, della natura e dei limiti della conoscenza, e della riflessione sull’atto conoscitivo.

La gnoseologia a sua volta comprende tre tipi di conoscenza

  • Conoscenza proposizionale
  • Conoscenza pratica
  • Conoscenza diretta

Logica

Questa è una scienza che è emersa dalla filosofia, è strettamente collegata alla matematica e si occupa dei principi di inferenza e dimostrazione valide, nonché dei paradossi, degli errori e della nozione di verità.

Epistemologia

L’epistemologia è dedicata allo studio della conoscenza specificamente scientifica, a differenza della gnoseologia che studia la conoscenza in generale.

Questa conoscenza scientifica è generata attraverso la riflessione e l’interazione con l’ambiente e la risposta alle domande su quale conoscenza sarà generata, quale nuova conoscenza può essere appresa e con quali metodi.

Etica

L’etica studia specificamente il comportamento umano sulla base delle loro azioni come individui, sotto la dicotomia tra giusto e sbagliato; Aspetti come il dovere, la felicità, la morale, la virtù e il buon vivere come fattore di azione dell’uomo per raggiungere la felicità e le modalità per ottenerla.

Estetico

L’estetica studia il modo in cui la bellezza e gli elementi correlati vengono percepiti, inclusa l’essenza; quindi studia l’arte, oltre che il brutto, e l’origine del sentimento da cui nasce la creazione artistica in ogni sua manifestazione.

Questa branca della filosofia si occupa anche delle leggi in cui si sviluppa l’arte, della presenza dell’arte e della sua influenza rispetto alla realtà e alla sua importanza per la società.

linguaggio

Questa è la branca della filosofia dedicata allo studio degli elementi del linguaggio in modo generale. L’emergere di significato e riferimento, nonché elementi come l’interpretazione del linguaggio e dei suoi limiti.

Politica

La filosofia politica è nata per comprendere e fare proposte riguardanti il ​​rapporto tra gli individui e la società in cui operano. Questa branca filosofica ha generato conoscenze su leggi, governo, uguaglianza, libertà, giustizia, proprietà, potere politico, diritti, tra gli altri concetti.

Inoltre, si concentra sulla risposta a specificità quali cos’è un governo legittimo, quali sono gli obblighi del cittadino nei confronti del governo, quali libertà dovrebbe sorgere e difendere un governo.

Mente

Questa branca della filosofia si concentra sulla comprensione di emozioni, pensieri, percezioni, fantasie, sogni, credenze, paure, insicurezze e tutto ciò che riguarda la mente.

Religione

La filosofia della religione studia la spiritualità, la religione e l’intero sistema di credenze esistenziali, soprannaturali e morali racchiuso in questa pratica umana. Le riflessioni su questo argomento includono la discussione sull’esistenza di Dio, l’emergere della tentazione e del male e il rapporto tra la religione e altri sistemi di valori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: