Cos’è Plex, a cosa serve e come funziona

Al momento, diversi gestori di contenuti. Uno dei più popolari è Plex, un gestore di contenuti multimediali la cui funzione è organizzare film, serie, canzoni, foto e altri file in modo automatico e sistematico.

Plex Permette mantenere un ordine su ciò che consumiamo. Ci consente di riprendere serie e film dal punto in cui li abbiamo lasciati e tiene anche un registro di quelle cose viste e di quelle che dobbiamo ancora vedere.

È, quindi, più di un semplice manager, un organizzatore di contenuti. Plex amplia anche le informazioni disponibili come una sorta di “esperienza aumentata”. Quindi questo gestore non si limita solo alla sistematizzazione, ma aggiunge anche ulteriori informazioni pertinenti.

Parti che compongono Plex

Plex si compone di due parti sostanziali:

  • Server Plex: Il Plex Server È la parte che è sempre attiva e che deve essere installata su un dispositivo che utilizziamo. Affinché Plex funzioni, il dispositivo con Plex Server deve essere acceso.
  • Plex Client: D’altro canto, Plex Client È la parte dell’app incaricata di riprodurre i file. Indipendentemente da altri dispositivi è possibile fruire dei contenuti organizzati da e grazie al server. Insieme le due parti sono la garanzia della versatilità dell’applicazione.

Come funziona?

In modo semplice e per non graffiare troppo nel ridondante, Plex prende i file multimediali, li classifica, li organizza, li contrassegna a seconda che siano stati visualizzati o meno, aggiunge informazioni extra su ogni file e permette di visualizzarli da dispositivi diversi da quello centrale.

Grazie alle parti citate (Plex Server Y Plex Client) questa funzionalità è possibile. Quindi Plex funziona installando il programma sia su un computer che su un dispositivo centrale e installando il client su piattaforme diverse (Cellulari, compresse, Smart TV, eccetera.)

In breve, si può affermare che Plex funziona classificando, contrassegnando e raccogliendo informazioni aggiuntive sui contenuti multimediali consumati. Quindi Plex è un’applicazione che facilita la riproduzione su varie piattaforme e migliora l’esperienza di base.

Come utilizzare Plex?

È estremamente facile usare Plex. Hai solo bisogno di installare le applicazioni sia su un server che su un client. A questo punto, gli esperti consigliano di installarlo in un file Server NAS, perché è un server che funziona 24 ore al giorno, 7 giorni alla settimana. Questo in qualche modo risolve il problema di dover accendere il computer per poter fruire dei contenuti ogni volta che si vuole.

Una volta che il server è protetto, manca solo il client. Deve essere installato sulla piattaforma che desideri utilizzare. Ad esempio, se è un file Smart TV, a Tavoletta o a cellulare intelligente, ognuno di essi deve avere l’applicazione installata come client.

Quando questi due elementi sono presenti sei già in grado di utilizzare Plex. Tuttavia, prima di terminare vediamo quali sono i file vantaggi e svantaggi di Plex.

Vantaggi e svantaggi di Plex

Finora è stata offerta un’immagine molto positiva di Plex. Tuttavia, come tutte le cose nella vita, specialmente nella tecnologia, Plex ha una serie di vantaggi e svantaggi. La revisione di queste caratteristiche dell’applicazione consentirà di ottenere un apprezzamento molto più equo.

Vantaggio

  • Uno dei grandi vantaggi di Plex è il suo alta compatibilità. La piattaforma supporta quasi tutti i formati possibili. Può essere eseguito su SmartTv, su tablet o su Smartphone. In quasi tutti i casi avrai velocità ottimale e alta qualità.
  • Un altro vantaggio è il transcodifica. Alcuni dispositivi non supportano alcuni formati. Tuttavia, ciò non rappresenta un problema per Plex poiché in alcuni casi il suo sistema di transcodifica consente di trasformare il formato originale per adattarlo alle apparecchiature in questione.
  • Il semplicità di installazione e configurazione è un altro vantaggio. Molte app o programmi meravigliosi spesso non sono così popolari o utilizzati perché il processo di installazione è molto difficile o noioso da eseguire. Nel caso di Plex, questo non si applica perché la sua interfaccia di installazione è semplice e intuitiva.
  • Anche il ambientazione è facile da fare. Con Plex è possibile configurare l’applicazione in un modo adattato alle proprie preferenze, per non parlare di quello la riproduzione remota è abbastanza fluida e di qualità.

Svantaggi

Il principale svantaggio di Plex è quello dipende interamente dal server. Ciò non significa solo che senza l’attrezzatura accesa (che ha Plex Server) non puoi goderti i contenuti tramite Cliente ma anche l’esperienza dipende dalla qualità del server.

Ciò si riflette soprattutto negli SmartTV. Sì, Plex è compatibile con questi dispositivi ma allo stesso tempo, Gli SmartTV non sfruttano appieno i server. Come se non bastasse, l’ultimo e forse il più grave problema di Plex è quello la maggior parte delle sue funzioni sono riservate agli utenti Premium.

Ad esempio, l’App nella sua versione per iOS è disponibile solo nel suo metodo di pagamento. Inoltre, non è possibile riprodurre contenuti su tablet o smartphone se non si dispone di un account Premium.

Verdetto finale

Tutto lo indica Plex è uno strumento molto utile. La capacità di fornire contenuti multimediali su quasi tutti i dispositivi a portata di mano, la velocità di caricamento, la semplicità della sua interfaccia di installazione e configurazione, sono tutti elementi molto apprezzati dal pubblico.

Tuttavia, date le sue restrizioni, in particolare quelle relative agli account Premium, molte persone optano per altri tipi di prodotti, come streaming di Netflix, che, sebbene sia a pagamento, non presenta così tante limitazioni durante la riproduzione di contenuti su altre piattaforme, quindi è chiaro che Plex è un’ottima app. Tuttavia, potrebbe essere molto meglio se i suoi sviluppatori considerano l’introduzione di una certa licenza per godersi almeno alcuni contenuti gratuitamente su telefoni cellulari, tablet e smart TV.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: