Cos’è un legame metallico? Proprietà, come si forma ed esempi

Il legame metallico è presente in gran parte dell’umanità. In effetti, in passato, all’inizio della civiltà questo processo chimico ha permesso incredibili progressi. Strutture come la Torre Eiffel o le ferrovie sono costituite da composizioni metalliche.

Per questo motivo, la sezione seguente raccoglie informazioni su questa reazione chimica, considerata fondamentale. Come risultato di tutti i suoi usi e vantaggi per creare le attività necessarie nella società.

Il mare di elettroni e il legame metallico

È un legame chimico, che consente l’unione degli atomi appartenenti agli elementi dei gruppi metallici. Consente un raggruppamento molto vicino agli atomi, producendo strutture e forme compatte. Inoltre, il legame metallico è causato da ioni positivi di un metallo, condividendo così una nuvola di elettroni.

Quest’area della chimica è costituita da un modello chiamato “mare degli elettroni”, che spiega la struttura e le proprietà dei metalli. In tal senso, gli atomi di metallo perdono elettroni per ottenere un guscio esterno completo. Questi elettroni sono delocalizzati tra gli ioni positivi formati. Consentendo di creare strutture ioniche con particelle simili.

Questo collegamento può essere verificato indagando e esaminando le proprietà degli elementi, nonché quelle delle loro funzioni. Costituiscono una linea di materiali brillanti, tenaci e resistenti che contengono alti punti di fusione e di ebollizione.

Quali sono le proprietà del legame metallico?

Il legame metallico ha diverse proprietà, quali: strutture compatte, riorganizzazione, conduttività.

In strutture compatte, gli atomi sono strettamente incorporati, senza molta distanza che li allontana. Pertanto, a seconda della loro struttura, ci sono diversi cristalli, alcuni più densi di altri.

  • Riorganizzare: un legame metallico contiene la proprietà del riarrangiamento. La differenza in questo legame è evidenziata dai legami covalenti. Così che se iniziano, non vengono creati di nuovo, è come se non fosse successo niente. Lo stesso accade con quello ionico, le cariche elettriche che contiene sono inalterabili. Pertanto, nulla può essere fatto a meno che non abbia luogo una reazione chimica.
  • Conduttività: contiene una buona proprietà, che fornisce elettroni delocalizzati. Questo è un grande vantaggio, poiché dà metalli la capacità di condurre calore ed elettricità. Il motivo principale è che gli elettroni delocalizzati si muovono ovunque. In questo modo è consentita la trasmissione delle vibrazioni delle onde atomiche. Queste vibrazioni si traducono in calore.
  • Allo stesso modo, a corrente elettrica. Mentre gli elettroni si muovono, lasciano spazi vuoti. Questi spazi possono essere occupati da altri elettroni, producendo un posto vacante elettronico, dove possono correre più elettroni.

La sua resistenza e altre proprietà

  • Di solito sono solidi a temperatura ambiente, ad eccezione del mercurio.
  • C’è una variazione dei legami tra il punto di ebollizione e il punto di fusione. Questo perché i collegamenti sono molto forti.
  • Proprietà di contenere una lucentezza metallica.
  • Hanno una grande flessibilità e sono duttili.
  • Hanno una buona conduttività di elettricità e calore. Questo vantaggio è dovuto alla capacità degli elettroni di agire liberamente nei loro movimenti.
  • Uno dei loro grandi vantaggi è che sono solubili allo stato fuso.

Come va la tua formazione?

Si formano quando si verifica la combinazione di metalli della stessa specie. I metalli devono accedere ad alcuni dei loro elettroni per ottenere la configurazione del gas nobile. Tuttavia, stanno perdendo elettroni dai loro gusci esterni che vengono trasferiti tra di loro, costituendo una nuvola elettronica.

Utilità di un legame metallico

Tipo metallico

  • Zinco: è un metallo di transizione. I suoi atomi e particelle sono legati dal legame metallico.
  • Oro (Au): oro e leghe dello stesso materiale con rame e argento. Oggi sono considerati molto importanti. Soprattutto perché vengono utilizzati in alta gioielleria.
  • Piombo (Pb): Viene utilizzato nella produzione di guide elettriche. Specifico per formare una guaina esterna di cavi telefonici e di telecomunicazione.
  • Rame (Cu): Viene utilizzato nelle applicazioni elettriche, grazie alle sue eccellenti proprietà di conduzione elettrica.
  • Nichel (Ni): Di solito è usato per creare batterie e monete. Allo stesso modo, in fusione o varie parti metalliche.

Composti metallici

  • Bronzo: Si forma mescolando rame con stagno. Approssimativamente in una proporzione stimata dell’88% e del 12%. È utilizzato nella fabbricazione di ornamenti pubblici, strumenti e monete.
  • Acciaio comune: È prodotto dalla reazione del ferro con il carbonio. Di conseguenza, si ottiene un materiale molto più forte e resistente alle sollecitazioni meccaniche.
  • Ottone: Si ottiene mescolando lo zinco con il rame. Approssimativamente in una proporzione stimata del 67% e del 33%. Viene utilizzato nella produzione di articoli hardware.
  • Lega di cromo platino: È usato per fabbricare lamette da barba.

Caratteristiche che si distinguono

  • La sua origine può essere solo tra elementi metallici.
  • Gli elettroni sono sufficientemente liberi. Ma stabilizzano la struttura avendo la carica opposta ai cationi.
  • I cationi sono costituiti da una struttura cristallina. Ciò consente agli elettroni di occupare gli spazi che rimangono liberi tra di loro. In effetti, può accadere senza essere fortemente legato a nessun particolare catione.
  • Questi non sono direzionali. Bene, costituiscono un’attrazione elettrostatica.
  • A seconda della carica dei cationi formano una forza legante metallica.
  • Hanno una grande interazione di elettroni metallici.
  • Gli elettroni vengono trasferiti a livelli di energia più elevati. In questo senso, questi sono chiamati “conduzione di energia elettrica”.
  • Ci sono elettroni che sono fuori posto. Interagiscono debolmente con i nuclei. D’altra parte, attraverso il riscaldamento, questi elettroni ottengono una grande quantità di energia cinetica. Pertanto, sono noti come “conduzione di energia termica”
  • Avere alta energia, a causa della collisione con le molecole, provocando così un riscaldamento del reticolo.
  • Contengono una conduttività elettrica dei metalli, che è influenzata dall’aumento della temperatura.

Drube, un modello consigliato

In un link di questo tipo, andando al modello esposto da Drube, è possibile capirne la struttura. Esporre le varie proprietà immerse in questi elementi metallici. Inoltre, la sua conducibilità per contenere un peso minimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: