Dieta della mela: come funziona e menu di esempio

La mela è uno degli alimenti che non dovrebbe mancare in nessuna dieta sana ed equilibrata degna di questo nome. Il dieta della mela a seconda della sua durata, può dare risultati abbastanza soddisfacenti, poiché puoi perdere da due a tre chili in una sola settimana in modo sano.

Ricco di vitamine e fibre, la mela è un ottimo frutto che può diventare un ottimo alleato nel dimagrimento. Esistono molte diete, come la mela verde o la mela rossa, a seconda di quale si sceglie, questa può durare più o meno a lungo.

Tipi di dieta a base di mele

Come abbiamo affermato in precedenza ci sono diversi tipi di diete a base di mele, dal più restrittivo al più leggero. La più restrittiva, che può durare fino a una settimana, prevede il consumo di sole mele, dalla mattina alla sera, dai due ai quattro chili al giorno.

Per quanto riguarda una dieta più leggera della mela, la frutta è abbinata a una dieta equilibrata ricca di altri alimenti che ti aiuteranno a bruciare il grasso in eccesso per perdere peso. In genere si concentra su due pranzi principali, colazione e cena. Ma ci sono alcune varianti in cui possono essere consumate anche a metà mattina o come spuntino.

Se la dieta non è restrittiva, potrebbe esserlo supportato da una regolare attività fisica. Non deve essere troppo eccessivo, può essere una passeggiata quotidiana di mezz’ora o esercizi di yoga o pilates.

Dieta della mela: menu di esempio

Questo potrebbe essere un menu tipico per una dieta a base di mele di due settimane.

Dieta della mela: settimana 1

Il primo giorno

Anche se può sembrare molto difficile, solo durante il primo giorno a colazione, pranzo e cena si dovrebbe consumare almeno un chilogrammo e mezzo di mele. In questo caso, per ingannare il cervello, si consiglia di mangiare lentamente ogni fetta di mela. Oltre all’acqua è consentito bere tè, tisane o caffè.

Secondo e terzo giorno

A colazione due mele, a pranzo e a cena una mela verde con un piatto di insalata mista guarnito con olio e aceto.

Dal quarto al settimo giorno

Mangia tre mele al giorno, una a colazione, una a pranzo e una a cena. A colazione si può anche optare per una frittata di due uova con formaggio e latte con alcuni cereali, come la farina d’avena.

A metà mattinata si può optare per uno yogurt naturale magro, mentre a pranzo si può abbinare alla mela due biscotti e una fetta di tacchino con formaggio.

Per cena, invece, oltre alla mela si può optare anche per un petto di pollo con contorno di broccoli cotti e mezza tazza di riso. In alternativa, puoi anche optare per un’insalata di salmone.

Dieta della mela: settimana 2

Vediamo ora il menù della seconda settimana di dieta, in cui saranno tre i giorni dedicati alla dieta detox.

Lunedi

A colazione una mela con una tazza di latte e cereali. A pranzo una mela con due uova sode e due fette di pane tostato o un pomodoro a fette con formaggio spalmabile.

Per la merenda si può scegliere tra uno yogurt bianco, 100 grammi di ricotta o formaggio fresco. E per cena, oltre alla solita mela, si può optare per verdure miste o insalata fredda di pollo o salmone e insalata verde.

Martedì

Giorno di disintossicazione.

Mercoledì

A colazione una mela con fiocchi d’avena e una manciata di mirtilli con un cucchiaio di mandorle in scaglie. A pranzo una mela accompagnata da una frittata di formaggio con insalata e funghi, oppure due biscotti con tonno e pomodoro e un cucchiaio di maionese leggera.

Per cena, oltre alla solita mela, si può optare per un misto di verdure cotte da gustare con 50 grammi di riso o, più semplicemente, baccalà al forno con funghi, cipolle e purè di patate.

Giovedi

Giorno di disintossicazione.

Venerdì

Una mela a colazione con un bicchiere di latte scremato e muesli. A pranzo una mela con due cracker e qualche fetta di edamer o un’insalata di pollo. Per cena una mela e carne con piselli e broccoli.

Sabato

Giorno di disintossicazione.

Dieta mela: funziona davvero?

Ovviamente, come con qualsiasi dieta di qualsiasi genere, prima di decidere di seguirla in maniera del tutto autonoma sempre si consiglia di ascoltare i consigli del proprio medico o, ancora meglio, i consigli di professionisti come nutrizionisti e dietisti.

Se la dieta della mela può sembrare molto meno restrittiva di una dieta di tipo proteico, ma se non praticato in modo equilibrato, può causare effetti collaterali.

Ad esempio, anche se la mela è un frutto ricco di acqua, con lo zucchero puoi sentirti stitico. In questo caso, però, puoi provare a rimediare aumentando il apporto d’acqua da un litro e mezzo a addirittura due litri. Questo, in ogni caso, sarà di 50 ml per chilogrammo di peso corporeo.

Una dieta a base di mele troppo restrittiva, una volta terminata, può causare il tanto odiato effetto di rimbalzo. Come per qualsiasi altra dieta, infatti, se non segui un periodo, breve o lungo, in cui alcune abitudini si integrano lentamente di nuovo, è probabile che annullerai tutti i sacrifici fatti fino a quel momento riacquistando tutti i chili. , anche se sono pochi, persi durante il periodo di tempo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: