I dipinti più importanti di Bartolomé Esteban Murillo

Nato nel 1617, nella città di Siviglia, in Spagna. Bartolomé Esteban Murillo è stato un prolifico pittore barocco, che ha imparato la tecnica del chiaroscuro, del naturalismo e delle sfumature scure.

Sebbene i dati inesatti abbiano portato a errori storici, è generalmente possibile riconoscere il suo lavoro e oggi, lI dipinti di Murillo sono opere iconiche di una delle tappe più importanti della storia dell’arte in Spagna e nel mondo.

Chi era Bartolomé Esteban Murillo?

Era un Pittore barocco spagnolo, specializzato in tardo naturalismo e tecniche barocche complete ma con una sensibilità che anticipò l’arrivo del rococò. Una miscela di sfumature che può essere vista nella sua opera Inmaculada Concepción e che è stata copiata da altri artisti.

Murillo era conosciuto e apprezzato soprattutto al di fuori della Spagna, infatti Sandrart lo inserì nella sua favola biografica, Academia Picturae Eruditae pubblicata nel 1683, con un autoritratto.

La maggior parte del suo lavoro è stato influenzato dalla sua clientela, come al solito, quindi, la maggior parte del suo lavoro ha un carattere religioso che era destinato ai diversi conventi e chiese di Siviglia.

Tuttavia, non si è dedicato esclusivamente ad esso e ha coltivato ampiamente la pittura di genere per tutta la sua vita, motivo per cui lascia un ampio elenco di dipinti importanti.

I dipinti più importanti della carriera artistica di Bartolomé Esteban Murillo

I dipinti di Murillo sono stati modellati con una grande influenza cattolica. Altri eventi rilevanti furono la sua orfanotrofia, la sua vedovanza e la morte di molti dei suoi figli, oltre a sperimentare la peste e il tempo delle vacche magre della sua cittàQuindi, era uno specialista in scene con fibre cupe, in cui si esprimono sentimenti forti.

I dipinti di Murillo più rappresentativi nella sua vasta opera sono i seguenti:

Auto ritratto

Il dipinto lo mostra giovane, ma il lavoro è stato realizzato quando l’autore aveva circa 50 anni. “Bartus Murillo seipsum depingens pro filiorum votis acprecibus exploendis”, si legge nell’iscrizione che appare nel dipinto, che si traduce come: “… dipingendo se stesso su richiesta dei suoi cari figli”.

Babbo Natale Justa e Rufina

Appartiene all’anno 1666 ed è nel Museo di Belle Arti di Siviglia ed è uno dei dipinti più rappresentativi di Murillo. Raffigura Santa Justa a destra e Santa Rufina a sinistra, che regge il campanile di Siviglia, poiché a loro è attribuito il miracolo che la torre rimase in piedi durante il terremoto del 1504.

Altri dipinti di Murillo che sono importanti

I figli della conchiglia (1675), San Girolamo che legge (1652), Il martirio di Sant’Andrea (1682), Ragazzo con cane (1660), Adorazione dei Magi (1660), Ecce Homo (1980), Quattro figure su un gradino (1660), Bambini che mangiano uva e melone (1650), Giovane mendicante (1650), Il ritorno del figliol prodigo (1670), Resurrezione del Signore (1660) e Donne alla finestra (1660).

Potrebbe interessarti: il bacio di Auguste Rodin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: