I vantaggi dei cosmetici naturali

La cosmetica naturale è una di quelle tendenze che sta guadagnando sempre più seguaci, per ragioni che parlano di fornire alternative a pelli sensibili ed esigenti, e perché nella sua elaborazione la natura è rispettata poiché i test non vengono effettuati su animali e non si utilizzano derivati ​​del petrolio o prodotti chimici.

Alcune condizioni della pelle come la psoriasi, la rosacea, le allergie, il gonfiore, gli effetti causati dal sole e altri, hanno un alleato nei cosmetici naturali.

Quali sono i vantaggi dei cosmetici naturali?

Se ci consultiamo con diversi specialisti, saranno tutti d’accordo I vantaggi sono principalmente negli ingredienti utilizzati per realizzarlo, che sono naturali al 100%.

  • I prodotti di i cosmetici naturali proteggono e rigenerano il derma in modo più efficace e visibile.
  • Sono nutrienti e meno aggressivi dei cosmetici convenzionali a base di sostanze chimiche ed elementi sintetici.
  • Non hanno effetti collaterali.
  • Sono l’alternativa per pelli sensibili o con condizioni come acne, rosacea, orticaria, dermatite atopica.
  • Sono idratanti e contengono proprietà antiossidanti che rallentano l’invecchiamento della pelle.
  • Le sue materie prime non provengono da animali.
  • Non contengono ingredienti chimici, conservanti o additivi.
  • Nessun rischio di avvelenamento.
  • Non contengono minerali come silicone o paraffina.
  • Sono sempre in armonia con l’ambiente, perché anche i contenitori e gli imballaggi sono realizzati con materiali di recupero.

Quali ingredienti vengono utilizzati nella produzione di cosmetici naturali?

L’infinità di ingredienti utilizzati per generare le formule di creme, unguenti e qualsiasi altro prodotto di cosmesi naturale, hanno componenti organiche che provengono da elementi naturali e colture biologiche o biologiche.

Alcuni degli ingredienti più comuni utilizzati nei cosmetici naturali sono gli oli vegetali, estratti da piante e alimenti, Tra questi ci sono avocado o avocado, jojoba, calendula, pepe di Caienna, argan, mandorle, cocco, semi di ricino, germe di grano, sesamo, rosa canina, papavero, girasole, oliva, tra gli altri.

Gli oli essenziali ottenuti da materie prime vegetali vengono utilizzati anche attraverso un processo di distillazione, con acqua o vapore, da qui il processo è chiamato idrodistillazione.

Questi oli provengono da piante, erbe, semi, spezie e alberi e I più utilizzati sono quelli estratti da gelsomino, eucalipto, pino, sandalo, lavanda, rosa, citronella, vetiver e bucce di frutta. come arancia, mandarino, bergamotto, pompelmo, tra gli altri.

Altri componenti utilizzati per realizzare questi prodotti sono l’argilla, che proviene da diversi tipi di terreno e ha scopi purificanti ed esfolianti per la pelle di qualsiasi parte del corpo; frutti, con le loro proprietà antiossidanti, tra cui fragole, ciliegie, angurie, albicocche e cetrioli e l’aloe vera, che pur non essendo frutti, sono ingredienti che hanno il potere di idratare la pelle appoggiandoli direttamente su una zona specifica.

C’è anche il miele, le cui caratteristiche nutrienti, antisettiche e cicatrizzanti ne fanno l’ingrediente essenziale in molti prodotti cosmetici naturali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: