Incontra i 27 scienziati più famosi della storia

La nostra vita attuale non sarebbe la stessa senza i contributi scientifici che hanno cambiato l’umanità in modo trascendentale. Ecco perché l’incontro con i suoi protagonisti, gli scienziati più famosi della storia, ci porta in un viaggio di conoscenza nel tempo.

I suoi studi sono ciò che permette al mondo di essere così com’è, fino ad oggi. Dai grandi contributi alla biologia, alla matematica, alla fisica e persino alla medicina sono emersi da scienziati straordinari.

Un viaggio attraverso le vite degli scienziati più famosi della storia

Senza dubbio, è interessante incontrare gli scienziati più famosi della storia. Tutti hanno lavorato al progresso e al progresso della specie umana. Tuttavia, non tutti hanno contribuito allo stesso modo. Pertanto, citiamo alcuni dei più importanti di seguito.

Albert Einstein

Questo famoso scienziato nacque nel 1879 e morì nel 1955. Non c’è nessuno sulla terra che non sappia di questo fisico tedesco. È stato insignito del Premio Nobel per la fisica nel 1921. Il più grande progresso scientifico dei tempi moderni è il teoria della relatività.

Il suo lavoro è anche considerato la base per l’idealizzazione della bomba atomica. Tuttavia, questo scienziato è sempre stato un sostenitore della pace nel mondo.

Stephen Hawking

È considerato il più famoso, dopo Albert Einstein. Nato nel 1942 e morto nel 2018. Era un noto fisico per il teorie sulla relatività generale e l’universo. Inoltre, soffriva di sclerosi ed è riuscito a sopravvivere alla malattia per molti anni. La sua ingegnosità ha contribuito a far fronte a questa condizione fatale. Ha ricevuto numerosi premi e circa dodici lauree honoris causa.

Galileo Galilei

È l’icona della rivoluzione scientifica ed è nata nel 1564. Questa rivoluzione è avvenuta specificatamente nel XVI e XVII secolo. Come i suoi compagni di studio, è intervenuto in tutti i campi della conoscenza. Ad esempio: arti, fisica e astronomia. Molti dei suoi fan lo considerano il padre della scienza. La sua morte avvenne nel 1642.

Charles Darwin

Nei suoi inizi, si svilupperà come un pastore anglicano, riuscendo a teorizzare il evoluzione biologica. Ha ottenuto una vera controversia nell’Inghilterra vittoriana, poiché erano considerati chiaramente cristiani. Darwin nacque nel 1809 e morì nel 1882. Tra i suoi migliori studi c’è il suo viaggio attraverso le isole Galapagos a bordo del Beagle. Che gli è servito per studiare le differenze comportamentali e morfologiche dei fringuelli in quegli arcipelaghi.

Nicolas Copernico

È un astronomo, nato nel 1473, è ritenuto il più importante della storia. Ha anche gettato le basi per il rivoluzione scientifica in compagnia di Galileo Galilei.

D’altra parte, lo scienziato ha anche sviluppato la teoria eliocentrica. In esso, ha sostenuto che il Sole non era la stella che si muoveva intorno alla terra. Se non al contrario, la terra era quella che circondava questa grande stella.

Louis Pasteur

Questo è un altro degli scienziati più famosi della storia. Preso cura di riformulare l’idea di malattie infettive. Per raggiungere questo obiettivo, ha fondato la moderna microbiologica. Nacque nel 1822 e morì nel 1895.

Tra i suoi risultati più importanti c’è la scoperta del vaccino contro la rabbia. Inoltre, è stato lui a inventare la tecnica di sterilizzazione del cibo.

Alexander Fleming

Fleming è nella lista dei più importanti, poiché è stato lui a ideare farmaci efficaci contro diverse malattie. Queste condizioni erano quasi considerate una condanna fatale, prima della comparsa di questi farmaci.

La scoperta più importante è stata il fungo di penicillina una sostanza considerata un antibiotico. Continua ad essere utilizzato fino ad oggi ed è responsabile del salvataggio di milioni di vite.

Gregor Mendel

È nato nel 1822 ed è un monaco di origine ceca. I suoi lavori sono stati sviluppati con piante di pisello e hanno gettato le basi per il campo genetico. Tra le sue scoperte rilevanti ci sono le caratteristiche delle relazioni recessività e dominanza. Ha formulato leggi diverse e fino ad oggi sono conosciute come le famose leggi di Mendel.

Thomas Alva Edison

È autore di migliaia di invenzioni, motivo per cui è considerato uno scienziato straordinario. Tuttavia, alcuni li vedono come idee prese in prestito che derivano da gadget già progettati. Quello che si può dire è che, oltre ad essere un inventore, ha anche colto l’occasione per diventare un imprenditore di successo.

Archimede di Siracusa

È uno degli scienziati più famosi della storia classica, risalente al 287 a.C. è noto per i suoi progressi, sia in matematica che in fisica. Così come i principi di Archimede e la leva. La sua morte avviene nel 212 a.C.

Leonardo Da Vinci

È stato riconosciuto come un inventore impressionante e allo stesso tempo un artista. Era uno studente importante del astronomia, botanica, biologia e ingegneria. La sua nascita avvenne nell’anno 1452 e parte degli inferi nell’anno 1519. Allo stesso modo, eccelleva anche in studi di grande importanza e disegni precisi del corpo umano.

Nikola Tesla

Era nato nel 1856 e il suo principale progresso scientifico era legato a studio elettromagnetico. Riuscì a brevettare circa trecento idee, inclusa la radio. Allo stesso modo, ha permesso di soddisfare migliori applicazioni e studi di concetti di sistemi polifase e correnti alternate.

Santiago Ramón y Cajal

È uno scienziato spagnolo che è riuscito a ottenere un ampio riconoscimento in tutto il mondo. Fu il vincitore del Premio Nobel per la medicina nel 1906, in compagnia di Camillo Golgi. Si è specializzato nello studio delle malattie dell’organismo e dei tessuti del corpo umano.

Aristotele

Nato nel 384 a.C., è la prima persona ad avvalersi del metodo scientifico. Il suo lavoro è ampiamente conosciuto perché si dedicava alla classificazione delle specie, sia vegetali che animali.

Erwin Schrödinger

Dalla sua nascita nel 1887, è noto per i suoi contributi a meccanica quantistica, termodinamica e fisica quantistica. Ha ricevuto il Premio Nobel per la Fisica nel 1933. La sua morte è avvenuta nel 1933.

Severo Ochoa

Si è specializzato in biologia molecolare e biochimica, è nato nel 1905 ed è morto nel 1993. È stato insignito del Premio Nobel per la medicina e la fisiologia nel 1959, con il suo Studio di sintesi dell’RNA.

Alfred Nobel

Era il titolare di un premio dalla Royal Swedish Academy of Sciences. Oltre alla sua importante invenzione nota come dinamite. Nacque nel 1833 e morì nel 1896. Fu sempre interessato all’esperimento e alla fabbricazione di armi da guerra.

Pitagora

La sua vita si è sviluppata specificamente a partire dall’anno 579 a.C. ed è noto per i suoi contributi alla matematica. In questo senso, uno dei più importanti è stato il Teorema di Pitagora. Che è una parte indispensabile del curriculum educativo di qualsiasi paese. Non solo era appassionato di numeri, ma anche di etica, astronomia e musica.

John Dalton

Questo matematico e chimico, nato nel 1766, è lo scopritore del daltonismo. Per questo motivo, questo disturbo visivo riceve il suo cognome. Allo stesso modo, il suo grande contributo è lo studio dell’atomo che ha formulato come modello da seguire. La sua morte avvenne nel 1844.

Rene Descartes

È conosciuto come un grande filosofo, è nato nell’anno 1596. Si è sviluppato specificamente nei campi di fisica e matematica. È un precursore della filosofia moderna che ha contribuito a plasmare la scienza come viene intesa oggi. La sua morte avvenne nell’anno 1650.

Jane Goodall

È una donna molto influente in questo 20 ° e 21 ° secolo, nata nel 1934 e attualmente ha 86 anni. Allo stesso modo, è considerata una messaggera di pace davanti alle Nazioni Unite. È un’esperta in sperimentare con gli scimpanzé e ha dedicato la sua vita allo studio delle interazioni sociali con loro.

Isaac Asimov

È un altro degli scienziati più famosi della storia ed è nato nel 1920. La sua conoscenza si basa sul leggi della robotica, anche se la sua specialità era essere un professore di biochimica. È autore di innumerevoli opere di fantascienza e ha stabilito le leggi che governeranno i futuri robot. La morte di Asimov è avvenuta nel 1992.

Alexander Graham Bell

È accreditato costruzione e sviluppo di telecomunicazioni ed è nato nel 1847. La sua vita è coinvolta in controversie. Ciò è dovuto al fatto che molte delle invenzioni brevettate non hanno la veridicità della loro paternità. Ad esempio: possiamo citare il telefono.

Ipazia di Alessandria

Era un’insegnante neoplatonica, oltre che una filosofa, era residente in Egitto, ma la sua origine è greca. Si è distinto nello studio di astronomia e matematica. In particolare, in un momento in cui l’Impero Romano stava crollando e cedendo il passo al cristianesimo.

Dmitri Mendeleev

Un chimico russo nato nel 1834. È il creatore del tavolo chimico, dove ha organizzato diversi elementi in base alle loro proprietà e al peso atomico. Fino ad ora, tutti nei loro studi hanno utilizzato questa tavola periodica. Dimitri morì nel 1907.

Ivan Petrovich Pavlov

I suoi studi sono stati sviluppati nel area della psicologia. In questi si è concentrato sul condizionamento abituale degli animali. Ad esempio: ha stimolato i cani con i campanelli, come indicazione dell’arrivo del cibo. Era nato nel 1849 e la sua morte avvenne nel 1936 all’età di 87 anni.

Rosalind Franklin

Questa scienziata è nata nel 1920, tutti i suoi sforzi scientifici sono stati concentrati sulla scoperta del storia DNA. Morì nel 1958 all’età di 38 anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: