La tecnologia alla base della verifica dell’utente presso i bookmaker

Le piattaforme di gioco d’azzardo online ei bookmaker devono affrontare ogni giorno l’incertezza, di non essere in grado di verificare al cento per cento l’identità della persona dall’altra parte del proprio dispositivo intelligente.

In questo senso, e vista l’emergere di nuove tecnologie, vanno di pari passo con i sospetti che varie persone potrebbero utilizzare per accedere a queste piattaforme in violazione di alcune delle loro regole e della legislazione vigente.

Pertanto, tutti gli agenti coinvolti devono compiere uno sforzo aggiuntivo per poter verificare l’identità e l’età dell’utente in questione, e quindi assicurarsi che siano soddisfatte tutte le condizioni minime per poter accedere a detti servizi.

In questo senso, dall’amministrazione attraverso la State Betting and Lottery Society (SELAE), intende lanciare un nuovo kit di verifica del giocatore online attraverso il riconoscimento facciale. Per rispettare questo aspetto, il budget a tal fine è di 2.500.000 euro, che verrà assegnato all’azienda che ottiene la gara per il progetto per l’adempimento di tre pilastri fondamentali: convalida dell’identità, custodia delle prove documentali e certificazione delle prove.

Tutta questa iniziativa può essere la soluzione finale ad un problema che viene ingigantito dalle parti interessate che cercano di disturbare la popolazione generale con incertezza nei confronti di un settore che non merita tutte le falsità nutrite nei suoi confronti, poiché è uno degli ambiti che offrono la crescita più economica e occupazionale per il paese nel suo complesso nel prossimo futuro. Il progresso di molte attività economiche che cercano la veridicità dell’entità di un utente si trova senza dubbio nella biometria.

Questa tecnica eliminerà immediatamente tutte le disfunzioni in termini di sicurezza, garantendo l’identità della persona in questione in modo sintetico e del tutto affidabile, con cui le diverse piattaforme potranno sbarazzarsi della piaga del dubbio, che molte persone danno off. sulle pratiche discutibili utilizzate da diverse società mercantili in questa nicchia di mercato, per mantenere la maggior parte della torta.

La regolamentazione in Spagna del settore del gioco d’azzardo deve essere rigorosa, e allo stesso tempo avere una piccola manica larga in forma fiscale, al fine di garantire il passo in avanti che quest’area ha fatto nell’ultimo decennio, e continuare con le buone aspettative che sono distillati di questa attività di svago. Alla luce di ciò, incontri come il “RegTech egambling international workshop”, organizzato dalla Direzione Generale per la Regolazione del Gioco d’azzardo, metteranno sul tavolo tutti i progressi tecnologici che possono far avanzare il settore, verso l’obiettivo prefissato da tutti come ideale. .

Tutti gli agenti devono unirsi davanti all’obiettivo comune della prevalenza del settore della casa di scommesse e del gioco d’azzardo online a livello nazionale. Al giorno d’oggi, nessuna scappatoia che mostra un miglioramento nelle fragili economie spagnole ed europee, che stanno attualmente emettendo preoccupanti dati macroeconomici, che sembrano troncare la buona salute economica che il “vecchio continente” aveva come segno di identità, dopo attraversando una crisi finanziaria che non si era mai vista prima da queste parti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: