Legge dei segni in matematica per addizione, sottrazione, moltiplicazione e divisione

Nelle operazioni di base della matematica, come addizione, sottrazione, moltiplicazione e divisione, è fondamentale considerare la legge dei segni. Per ciascuna di queste operazioni di base esistono diverse leggi dei segni, che dipendono da ciò che si vuole fare: addizione, sottrazione, moltiplicazione o divisione.

Le leggi dei segni sono regole che stabiliscono come i segni, positivi o negativi, influenzano i numeri in ogni operazione matematica.

Un segno negativo che precede un numero lo definisce come negativo, mentre un segno positivo lo definisce come un numero positivo. Il corretto utilizzo di questa legge garantisce l’ottenimento di un risultato corretto in qualsiasi operazione matematica.

Legge dei segni

La legge dei segni permette di stabilire per ogni operazione di base della matematica, se il risultato ottenuto sarà positivo o negativo. Sono procedure che devono essere seguite alla lettera, affinché i risultati delle operazioni siano corretti.

Per capire come funzionano le leggi dei segni, vengono classificate in base all’operazione matematica che si desidera eseguire. In sostanza, perché per ogni operazione le leggi dei segni sono diverse e specifiche, consentendo di ottenere numeri positivi o negativi, a seconda dei casi.

Classificazione della legge dei segni

Per una migliore comprensione, di seguito sono riportate le leggi dei segni esistenti:

  • Legge dei segni da aggiungere.
  • Legge dei segni da sottrarre.
  • Legge dei segni per moltiplicarsi.
  • Legge dei segni per dividere.

Bisogna essere meticolosi nell’applicarli, poiché ogni legge contiene le proprie regole, a seconda dell’operazione a cui si riferisce.

Leggi da aggiungere

Fai notare che in base ai numeri coinvolti nell’operazione abbiamo:

  • Se i numeri sono positivi, vengono aggiunti e il risultato è un numero positivo.
  • Se i numeri sono negativi, vengono aggiunti e il risultato è un numero negativo.
  • Se i numeri hanno segni diversi, vengono sottratti e viene posizionato il segno del numero che ha più valore.

È importante notare che, in quest’ultimo caso, sebbene sia parte della legge dei segni aggiungere, ciò che viene fatto con i numeri è un’operazione di sottrazione.

Leggi da sottrarre

Indica che in base ai numeri coinvolti nell’operazione abbiamo:

  • Se i numeri sono positivi, vengono sottratti e il segno del numero più alto viene posizionato sul risultato.
  • Se i numeri hanno segni diversi, vengono sottratti e viene posizionato il segno con il valore più alto.
  • Se i numeri sono negativi, vengono aggiunti e il risultato è un numero negativo.

È importante notare che, in quest’ultimo caso, sebbene sia parte della legge dei segni sottrarre, ciò che viene fatto con i numeri è un’operazione di addizione.

Allo stesso modo, va notato che le leggi di addizione e sottrazione condividono due regole. Queste regole condivise sono quelle che aggiungono o sottraggono numeri negativi o numeri con segni diversi. Per questo motivo il caso della sottrazione può essere ridotto al caso dell’addizione, se la sottrazione si trasforma in un’addizione, aggiungendo al minuendo l’opposto del sottraendo. Dopo aver eseguito questo calcolo, la sottrazione viene convertita in un’addizione e la legge dei segni può essere applicata per aggiungere.

Leggi da moltiplicare

Fai notare che in base ai numeri coinvolti nell’operazione abbiamo:

  • Se i numeri sono positivi, vengono moltiplicati e il risultato è un numero positivo.
  • Se i numeri sono negativi, vengono moltiplicati e il risultato è un numero positivo.
  • Se i numeri hanno segni diversi, cioè un numero è positivo e l’altro è negativo, vengono moltiplicati e il risultato è sempre un numero negativo.

Insomma, se entrambi i numeri sono positivi o negativi, il risultato è sempre positivo, a differenza di quando i numeri hanno segni opposti. Bene, per i numeri con segni opposti, il risultato sarà sempre negativo, indipendentemente da quale dei numeri ha un valore maggiore.

Leggi per dividere

Indica che in base ai numeri coinvolti nell’operazione abbiamo:

  • Se i numeri sono positivi, vengono divisi e il risultato è un numero positivo.
  • Se i numeri sono negativi, vengono divisi e il risultato è un numero positivo.
  • Se i numeri hanno segni diversi, cioè vengono divisi e il risultato è sempre un numero negativo.

È importante notare che, sebbene siano operazioni matematiche diverse, la legge dei segni di moltiplicazione e la legge dei segni di divisione sono molto simili.

Importanza di queste leggi

Conoscere le regole che stabiliscono come si comportano le operazioni matematiche che eseguiamo è essenziale per le nostre prestazioni quotidiane. Ebbene, sia che dobbiamo contare oggetti, creare saldi contabili, gestire denaro o calcolare distanze o misurazioni, è necessaria la padronanza delle operazioni di base della matematica.

In conclusione, in una miriade di cose quotidiane abbiamo bisogno di usare la matematica, che fa risaltare l’importanza della legge dei segni in diversi campi. Perché queste operazioni di addizione, sottrazione, moltiplicazione e divisione sono richieste nei compiti che affrontiamo ogni giorno, siano essi personali o professionali.

Quindi, sapere come funzionano queste leggi essenziali per gli esseri umani, poiché le sue regole sono molto utili nelle nostre attività quotidiane. Di conseguenza, conoscere la matematica e apprenderne le leggi è un modo per sviluppare abilità per risolvere problemi importanti nella vita.

Nel caso di questa legge, va anche notato che è molto facile da imparare e da applicare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: