L’importanza vitale del lavaggio chirurgico delle mani

Il igiene delle mani È uno dei protocolli più importanti da tenere in considerazione per lo sviluppo delle attività all’interno della sala operatoria. È, infatti, la principale normativa nei protocolli per la prevenzione delle infezioni ospedaliere.

Il lavaggio chirurgico delle mani è una misura semplice ed efficace, in grado di generare un forte impatto sulla qualità delle cure ospedaliere offerte dagli ospedali ovunque nel mondo.

Importanza del lavaggio delle mani nella prevenzione delle infezioni

All’interno dell’ambiente ospedaliero ci sono diverse misure che cercano il prevenzione delle infezioni, essendo l’igiene delle mani una delle più importanti.

È un insieme di procedure mirate prevenire e controllare la contaminazione prodotta da microrganismi durante la manipolazione di attrezzature chirurgiche sterili o la cura dei pazienti all’interno della sala operatoria e deve essere eseguito da tutti i membri del team coinvolti in una determinata procedura.

L’obiettivo del lavaggio chirurgico delle mani è eliminare il più possibile la flora batterica che risiede nelle mani, composta principalmente da Staphylococcus aureus, streptococchi e bacilli gram-negativi, tra gli altri. Ciò riduce il rischio di contaminare ferite e strumenti di lavoro.

Per il Oms, il lavaggio chirurgico delle mani è una misura universale:

“La prevenzione delle infezioni è una parte fondamentale del rafforzamento dei sistemi sanitari. L’igiene delle mani è alla base di tutti gli interventi, che si tratti dell’inserimento di un dispositivo medico invasivo, della manipolazione di una ferita chirurgica o dell’esecuzione di un’iniezione ”.

I modi per diminuire la flora batterica

  • Azione di resistenza meccanica. Per questo vengono utilizzati sapone e acqua, che esercitano attrito sulla pelle ed eliminano la maggior parte dei microrganismi transitori.
  • Uso di germicidi. Questi distruggono gran parte della flora batterica residente sulla pelle, utilizzando un sapone antisettico.

Per quanto sopra, dobbiamo considerare le differenze tra i prodotti da utilizzare. Per il lavaggio ad azione meccanica si utilizza un comune sapone a base di detersivo, mentre il secondo metodo utilizza un germicida, che ai fini del FDA è considerato come un farmaco.

Quando eseguire la procedura chirurgica di lavaggio delle mani?

Il protocollo di cure ospedaliere universali indica quando questa procedura deve essere eseguita:

  • All’inizio della giornata lavorativa
  • Dopo aver toccato qualsiasi tipo di materiale sporco
  • Dopo essere stato a contatto con fluidi corporei
  • Dopo essere andato in bagno
  • Dopo starnuti e tosse
  • Prima e dopo aver completato le cure mediche di un paziente

Oltre alle indicazioni già descritte, è consuetudine che gli ospedali stabiliscano come regola aggiuntiva la presenza di qualche tipo di alcol all’interno di ogni ambulatorio come modo per semplificare la procedura di pulizia tra la cura di un paziente e l’altro, soprattutto quando il bagno è distante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: