MongoDB cos’è e come funziona?

Se ne hai sentito parlare MongoDB e vuoi saperne di più sul suo funzionamento, sei nel posto giusto.

MongoDB è un file Database NoSQL che risponde all’acronimo Not Only SQL. Possiamo anche classificarlo nel termine di database documentari. Questo perché memorizza documenti BSON (simili a JSON) e non record, come in MySQL.

Differenze tra MongoDB e MySQL

Il linguaggio di programmazione utilizzato da entrambi è diverso. Mongo, non utilizzando SQL, consente il la comunicazione con il cliente è più stabile. Questo grazie alle librerie inter-documenti.

Quale potrebbe essere la principale differenza tra i due è la struttura. Uno, MongoDB, può lavorare con documenti separati, modificare il loro contenuto individuale senza influire sul resto e includere qualsiasi valore. Mentre l’altro, MySQL, non consente di modificare singolarmente ogni record. Piuttosto, utilizza un intero set di documenti o database.

Sebbene questi linguaggi di programmazione siano molto diversi l’uno dall’altro, vengono spesso confrontati per la loro funzionalità e reattività nei confronti dell’utente.

È sempre bene chiarire i punti chiave prima di proseguire e ancor di più quando si parla di programmazione.

Vantaggi dell’utilizzo di MongoDB

Poiché è una lingua o tipo di programmazione che privilegia l’individualità dei documenti, vale la pena includere alcuni vantaggi del suo utilizzo.

  • Offre risultati migliori quando si gestiscono grandi quantità di documenti o database in modalità di lettura.
  • Il costo è molto basso rispetto ai suoi concorrenti, poiché può avere uno sviluppo spettacolare, soprattutto in apparecchiature a basse prestazioni.
  • Consente di modificare e aggiungere separatamente qualsiasi nuova informazione ai documenti.
  • Esegue molte operazioni al secondo, riducendo così i tempi per l’utente.
  • Può essere scalabile e consente, tramite il sistema di partizionamento orizzontale, di distribuire le informazioni su diversi cluster di macchine.

Svantaggi di MongoDB

Non tutto può essere perfetto in un linguaggio di programmazione ed è per questo che ora presentiamo il file Principali carenze di MongoDB.

  • Non è in grado di effettuare transazioni. Sebbene possiamo simulare una transazione sul nostro sito Web o in un’applicazione che abbiamo sviluppato, MongoDB non ha questa opzione tra le sue molte funzionalità. Ecco perché se le transazioni sono un pilastro fondamentale nel tuo progetto, dovresti pensare in un’altra lingua.
  • Lo svantaggio principale di MongoDB è che gli manca qualcosa di fondamentale come Joins. Ciò significa che se dobbiamo eseguire query sui dati di due o più raccolte, dobbiamo eseguire più di una query. Un punto molto debole in questo senso.

è facile da installare?

Se ti trovi nel mondo della programmazione web o applicativa, sicuramente conosci tutti i passaggi da seguire per la loro installazione, allo stesso modo il processo è molto semplice e te lo spiegheremo di seguito.

L’unico passaggio per installare MongoDB è scaricare i binari per il sistema operativo che stiamo utilizzando e il gioco è fatto. Con il comando “mongod –dbpath data” puoi avviare il servizio.

Se questo articolo ti ha aiutato, ti invitiamo a lasciare i tuoi commenti. Siamo sempre attenti alla tua reazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: