Oncotermia per il trattamento dei tumori, spiegazione della tecnica e dei risultati

In modo da combattere il cancro sono stati stabiliti protocolli medici specifici. Il principale è l’eliminazione dei tessuti tumorali e delle cellule tumorali dalla zona interessata. Tuttavia, il cancro è una delle patologie più complesse, essendo la seconda causa di morte nel mondo, dietro solo alle malattie cardiovascolari.

Con l’obiettivo di rendere i trattamenti tradizionali più efficienti, è stata sviluppata una terapia complementare che si è dimostrata abbastanza efficace nel trattamento dei tumori del cancro.

Il oncotermia è un procedura che cambia la temperatura del tumore, facendogli assorbire energia direttamente, e questo porta alla degradazione cellulare che accelera la sua espulsione dal corpo per azione del sistema immunitario.

Come funziona l’oncotermia per il trattamento dei tumori?

Il metodo si basa su ipertermia elettro-modulata, cioè nell’aumento della temperatura di un tessuto grazie all’azione di due elettrodi che creano un campo elettrico frattale alternato senza produrre alcun tipo di radiazione.

In questo modo, il paziente riceve un trattamento selettivo e non invasivo che agisce direttamente sulle cellule tumorali, inibendone l’attività e aumentando la risposta immunitaria del paziente per accelerare la distruzione e l’eliminazione del tumore in modo naturale.

È un trattamento completamente indolore quello può essere combinato con terapie convenzionali.

Con l’oncotermia la temperatura del tumore viene modificata, il che destabilizza le membrane cellulari e le cause apoptosi o morte cellulare. A causa della sua caratteristica selettiva, colpisce solo le cellule tumorali, lasciando intatti i tessuti sani.

Quali risultati possiamo aspettarci applicando questo trattamento su un malato di cancro?

Dopo l’applicazione di questa terapia complementare, il paziente otterrà un miglioramento globale del proprio stato di salute, accelerando la riduzione delle dimensioni del tumore grazie all’azione congiunta del trattamento tradizionale (chemioterapia o radioterapia).

È necessario saperlo l’oncotermia non è un trattamento che può sostituire la medicina o la chirurgia tradizionaleInvece, è usato come integratore che aumenta le possibilità di successo.

Ogni sessione avrà una durata variabile tra un’ora e un’ora e trenta minuti, a seconda del tipo di paziente, della posizione del tumore e dello stadio del cancro, tra le altre cose. Anche la frequenza di applicazione è personalizzabile secondo il giudizio del professionista.

Quali sono i vantaggi dell’oncotermia?

  • Esiste una sinergia con le terapie tradizionali, che ne aumenta l’efficacia e riduce le conseguenze negative per l’organismo.
  • Aumenta la risposta prodotta dal sistema immunitario e questo permette all’organismo di rilevare più facilmente le cellule malate e di sbarazzarsene.
  • È un trattamento selettivo e non invasivo, che non offre alcun tipo di effetto collaterale.
  • Non è necessario che il paziente segua alcun tipo di protocollo speciale per sottoporsi alla terapia e il suo effetto dura fino a 72 ore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: