Pappa reale: cos’e, benefici e consumo

Il pappa reale, noto anche come “latte d’api”, si distingue per l’enorme varietà di benefici alla salute. A causa della sua complessa struttura chimica, viene venduto solo nella sua forma naturale perché non è possibile riprodurlo in laboratorio. Successivamente vedremo di cosa si tratta, il suo valore nutritivo, i benefici per la salute e come consumarlo.

Cos’è la pappa reale

pappa reale È una sostanza gelatinosa dal colore giallo tenue e dal sapore acido. È una secrezione completamente naturale prodotta dalle ghiandole ipofaringee e mandibolari delle api operaie. Dentro l’alveare, è l’alimento principale di tutte le larve di ape durante i primi tre giorni di vita. Solo quelle larve che diventeranno api regine si nutriranno per tutta la vita di pappa reale.

Il straordinario potere nutritivo di questa sostanza è dimostrato dal fatto che un’ape regina è circa il doppio delle dimensioni e del peso di un’ape operaia. Inoltre, un’ape regina può vivere fino a cinque anni rispetto alle 5 settimane per un’ape comune. La pappa reale viene immagazzinata all’interno di cellule preparate per la crescita delle future api regine ed è da lì che apicoltori lo raccolgono.

Come si forma

A differenza del miele, la pappa reale non è fatta di fiori. Viene creato dalle api operaie mescolando miele e enzimi pollinici presenti nelle loro ghiandole ipofaringee per produrre questo cibo straordinario. Tutte le larve vengono nutrite bocca a bocca dalle api operaie entro i primi tre o quattro giorni dalla schiusa. La sostanza viene escreta dalla sommità della testa dell’ape e raccolta in quello che viene chiamato regina delle cellule (un favo speciale).

Quando le larve delle api si schiudono, vengono nutrite con pappa reale per dare loro una sana dose di nutrienti nei primi giorni di vita. Dopo 3-4 giorni, le larve non consumano più la pappa reale. Ma per le future regine, la pappa reale è di gran lunga la cosa più importante nel loro fattore di crescita per sviluppare la “morfologia della regina”.

Valori nutrizionali

È un cibo complesso contenente principalmente acqua (65%); proteine ​​(12%); lipidi (5-23%) (compresi fosfolipidi, gliceridi, cere e acidi grassi essenziali); zuccheri (9-16%); vitamine; minerali e un gran numero di enzimi. Ha una base acida con un pH che varia tra 3,6 e 4,2.

  • Contiene 6 delle proteine ​​più importanti per il consumo umano.
  • Tra i suoi zuccheri ci sono fruttosio e glucosio (dal 33% al 43%), in proporzioni simili a quelle del miele. Altri zuccheri presenti, ma in dosi minime, sono il saccarosio e il maltosio.
  • I lipidi sono composti principalmente da acidi grassi, tra cui l’acido grasso insaturo 10-HDA, l’acido trans-10 idrossi-D2-decenoico (presente solo nella pappa reale) che hanno una struttura molto diversa rispetto ad altre tipologie animali. In effetti, lo ha fatto meno atomi di carbonio.
  • Tra le vitamine più importanti spiccano quelle di tipo B: tianmina B1, riboflavina B2, acido pantotenico B5, niancina, acido folico B9, PP, biotina, B12 e inositolo. Contiene anche piccole quantità di vitamina C.
  • Contiene sali minerali come potassio, calcio, sodio, zinco, ferro, rame e manganese.
  • Composti minori di diverse categorie chimiche come la biopterina, la neopterina, che si possono trovare anche negli alimenti delle larve delle api operaie, anche se in percentuale molto bassa (0,1%).
  • Altre sostanze sono adenosina, uridina, guanosina, iridina e citidina.

Quali sono i suoi vantaggi e proprietà

La pappa reale è un alimento fantastico Effetti benefici non solo per le api, ma anche per l’organismo umano grazie alle sue proprietà con alto potere nutritivo. I suoi contributi benefici sono innumerevoli e sono stati dimostrati negli anni attraverso studi clinici e ricerche scientifiche. Diamo un’occhiata ai principali benefici per la salute:

Un ottimo tonico e rivitalizzante

Grazie ai suoi ingredienti ad alto valore nutritivo, è ottimo in caso di stati di stanchezza fisica e mentale e come tonico per convalescenti, bambini, anziani, sportivi e durante la gravidanza e l’allattamento. È ampiamente utilizzato da persone che soffrono di anemia e inappetenza ed è ottimo per rafforzare il sistema immunitario.

Antiossidante e antinfiammatorio

È eccellente proprietà antietà grazie all’alto contenuto di fenoli, flavonoidi, carotene, amminoacidi, acido ascorbico e altri acidi organici. Offre infatti grandi benefici antiossidanti, favorisce la rigenerazione cutanea, stimola il metabolismo cellulare e ha una grande capacità antinfiammatoria.

Efficacia antibatterica e antivirale

Pappa reale, principalmente grazie al 10-HDA, ha un’efficacia antibiotica in molte specie batteriche. La sua efficacia antivirale è stata anche testata in vitro, dove è stato osservato per migliorare la resistenza a certi tipi di infezioni virali. È stato anche dimostrato che è utile per contrastare l’herpes tipo semplice 1 (herpes labiale) e tipo 2 (herpes vaginale), adenovirus di tipo 2 (dovuto a congiuntivite e infezioni gastrointestinali), virus della stomatite vescicolare e polipeptide di tipo 2.

Allevia alcuni dei sintomi della sindrome premestruale

Secondo i test clinici condotti presso l’Università di Teheran su un campione di donne con sindrome premestruale, l’assunzione prolungata di pappa reale ha portato a un diminuzione dei valori di PMS e un miglioramento dei disturbi della sindrome premestruale.

Benefici contro l’osteoporosi

Uno studio condotto sui topi da scienziati giapponesi ha dimostrato che l’assunzione di pappa reale può prevenire l’osteoporosi, migliorando l’assorbimento del calcio da parte dell’intestino.

Effetti sui livelli di colesterolo

Consumo continuo può ridurre il tasso di lipidi sierici totali e livelli di colesterolo cattivo e, di conseguenza, può aiutare a prevenire le malattie cardiovascolari e combattere l’ipertensione. Infatti, l’acido 10-HDA induce una riduzione del colesterolo, dei trigliceridi e delle LDL.

Aiuta nei problemi di fertilità maschile

Assunzione di royalactin, una proteina contenuta nella pappa reale, aumenta la mobilità degli spermatozoi.

Ritarda l’invecchiamento cutaneo

È anche un ottimo rimedio per ritardare l’invecchiamento cellulare della pelle, utilizzato localmente come ingrediente in preparazioni cosmetiche. Agisce in particolare sugli effetti nocivi causati sulla pelle dall’esposizione ai raggi UVB, grazie ad un particolare ingrediente, ovvero il 10-HDA, che aiuta ad aumentare la produzione di procollagene.

Come guarigione

Se applicato direttamente sulle ferite, accelera il tuo processo di guarigione.

Consumo e conservazione

Può essere assunto in diversi modi e in base alle esigenze. In commercio si può acquistare in varie preparazioni. Tra i più comuni:

  • Fresco in fiale per soluzione iniettabile o orale.
  • Dose singola o multipla per somministrazione orale, sublinguale o iniettabile. In questo caso, lo usiamo fresco e, quindi, abbiamo un prodotto completo che deve essere conservato a determinate temperature per non perdere la sua efficacia.
  • Possiamo trovarlo liofilizzato, un processo attraverso il quale si effettua una disidratazione che riesce a mantenere inalterate le proprietà originali, preservandole molto meglio. Si trova in commercio in queste preparazioni
    • È liofilizzato in monodose e poi essiccato sotto forma di bustina o flaconcino da miscelare (al momento della somministrazione) con un solvente specifico, in modo che il gusto sia più gradevole durante la somministrazione.
    • Liofilizzato associato a polline, ginseng o lievitoda utilizzare come integratore alimentare, sempre da abbinare al liquido in dotazione.
    • Liofilizzato in compresse o capsule di gelatina. Le capsule possono essere morbide o dure. Le compresse contengono generalmente gomma arabica e zucchero a velo.
  • Fresco in fiale sottovuoto, talvolta con l’aggiunta di miele per favorirne la conservazione. Deve mantenere tra 0 ° e 4 ° C.

Come si conserva

Pappa reale pura deve essere conservato in barattoli di vetro chiusi, bui e ben sigillati da conservare in frigorifero ad una temperatura compresa tra 0 e 5 ° C. Tuttavia è meglio non aspettare troppo a lungo per consumare il prodotto, per evitare la perdita delle sue proprietà in una conservazione impropria.

Come prenderlo

La dose giornaliera raccomandata è di circa 1 grammo per adulti e adolescenti e ½ grammo per i bambini. Va somministrato preferibilmente al mattino a digiuno, prima di colazione e tenuto sotto la lingua in modo che possano assorbire meglio le ghiandole salivari. In generale, Si consiglia un periodo di assunzione di almeno 30 giorni, ripetendolo 2 o 3 volte l’anno. Se il sapore della preparazione fresca è troppo acido, puoi mescolarlo con un po ‘di miele.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: