Qual è il ciclo dell’acqua? Spiegazione con immagini

Come ogni altro composto chimico naturale esistente sul nostro pianeta, governato dal leggi termodinamiche, l’acqua sulla Terra subisce anche una serie di successivi cambiamenti di stato energetico mentre percorre diversi angoli planetari nella sua vita quotidiana. Questa serie di cambiamenti di stato -fisicochimici e spaziali- che le molecole d’acqua subiscono ripetutamente, sequenzialmente e ricorrentemente, è nota come “ciclo dell’acqua”, o più appropriatamente, “Ciclo idrologico”.

Come un cerchio ricorrente di stati transitori e indipendenti, il ciclo dell’acqua mostra una dinamica semplice che può essere vista da lontano, ma diventa più complessa quando si osservano i suoi dettagli da vicino.

Rivediamo inizialmente il file stati diversi in cui è possibile ottenere fisicamente le molecole d’acqua e come le loro dinamiche sono impegnate per viaggiare sulla Terra, promuovere e regolare la vita sul pianeta blu.

Stati fisici dell’acqua

L’acqua, composto chimico che caratterizza il nostro pianeta, essendo un elemento fondamentale per l’origine e lo sviluppo della vita, può essere fisicamente esibito in tre stati diversi, che dipendono dalla quantità di energia trattenuta nelle sue molecole.

La quantità di energia gratis delle sue molecole è proporzionale alla temperatura a cui sono; così ci rendiamo conto che è possibile far entrare l’acqua tre diversi stati fisici:

  • Solido, come l’acqua ghiacciata
  • Liquido
  • Gassoso, sotto forma di vapore acqueo.

Il passaggio tra i tre, e il suo passaggio dall’uno all’altro, è un viaggio continuo tra i vari ambienti terrestri, noto come ciclo dell’acqua o idrologico. Le immagini allegate mostrano l’acqua in ciascuno dei tre stati fisici in cui è possibile la sua presenza in natura:

Spieghiamo un po ‘di più ciascuno dei tre stati fisici in cui è possibile la presenza dell’acqua in natura:

Solido, che corrisponde all’acqua congelata sotto forma di neve o ghiaccio, con il suo stato di energia libera più basso, a temperature inferiori a 0 ºC. È rappresentato in natura dalle nevi invernali, dalle nevi perpetue di alcune montagne e dai ghiacciai polari e di montagna.

Ghiaccio del ghiacciaio “Perito Moreno”; Patagonia, Argentina Fiocco di neve sul letto nevoso

Liquido, corrispondente all’acqua in stato intermedio di energia libera, manifestato come a fluido a temperature comprese tra 4 e 100 ºC, a livello del mare.

Goccia d’acqua che entra nell’acqua sotto forma di fluido Acqua fluida che si muove nel letto di un fiume Acqua in un ambiente lentico, senza apparente movimento del fluido, che forma un lago Acqua allo stato liquido, contenuta nei mari e negli oceani

Gassoso, in cui si trovano le molecole d’acqua la tua più grande energia libera, in forma di vapore.

Diverse forme di nuvole

Vediamo di seguito, nel dettaglio, com’è che le diverse forme in cui l’acqua si presenta fisicamente sul pianeta siano disposte in modo dinamiche organizzate in un ciclo Quello ripetere di volta in volta, armonizzando vita e cicli geologici terrestri.

Fasi del ciclo dell’acqua

Il ciclo dell’acqua comprende diverse fasi alternate nelle masse terrestri, nell’atmosfera e nei mari. Quelle fasi del ciclo dell’acqua sono:

  • Evaporazione: Acqua allo stato liquido – depositata in diversi corpi d’acqua, come fiumi, laghi, mari o oceani- passa dallo stato liquido a quello gassoso, mediato da aumento della temperatura della massa d’acqua liquida per effetto dei raggi solari o di altre fonti di calore, come il geotermico. Una seconda sorgente di vapore acqueo che entra nell’atmosfera, e la cui quantità non può in alcun modo essere trascurata, è quella corrispondente al evapotraspirazione di acqua da delle piante attraverso i loro stomi, per raffredda i tuoi tessuti Y promuovere l’elevazione dell’acqua lungo il tronco.
  • Condensazione: Una volta che il vapore acqueo raggiunge altezze nell’atmosfera, la sua elevazione causa gradualmente raffreddare, quando ci si allontana dalle zone più calde vicino alla superficie del mare; con quello l’energia libera è persa Y l’acqua si condensa in goccioline che sono sospesi tra le nuvole, passando dallo stato gassoso a quello liquido.
  • Precipitazione: Nel momento in cui le goccioline di acqua condensata si raccolgono in una massa abbastanza grande e pesante, o la loro temperatura scende sufficientemente, o la massa della nuvola si scontra con una barriera fisica, l’equilibrio è rotto di quell’acqua condensata in sospensione nell’atmosfera, inducendone la precipitazione sotto forma di pioggia, neve-acqua, grandine o neve.
  • Fusione: Un altro modo per cambiare lo stato dell’acqua in natura, questa volta da solido a liquido, è la fusione del masse di ghiaccio e neve per aumento della temperatura, generalmente dovuto all’aumento dell’irraggiamento solare in primavera-estate. Queste masse gelate provengono per la maggior parte dalle precipitazioni che vengono immobilizzate a causa delle basse temperature prevalenti nei periodi dell’anno con bassa incidenza dei raggi solari.
  • Runoff: L’acqua proveniente dalle diverse forme di precipitazione può scorrere sulla terra in due modi; il primo è circolando superficialmente sul terreno, un fenomeno noto come deflusso.
  • Infiltrazione: Il secondo modo in cui l’acqua proveniente dalle precipitazioni può viaggiare attraverso la terra per raggiungere corpi idrici, come fiumi, laghi o mari, è perdite in precedenza nel terreno e accumulare parzialmente in formazioni carsiche o falde acquifere sotterranee.

Diverse fasi che integrano i cambiamenti di stato e posizione fisica delle molecole d’acqua durante la dinamica del ciclo idrologico o ciclo dell’acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: