Qual è la relazione tra dieta e cancro?

Ogni giorno emergono nuovi studi che confermano il relazione diretta tra una dieta povera o inadeguata e lo sviluppo di varie malattie. Nel caso particolare del cancro, la dieta è uno dei fattori che influenzano la comparsa dei tumori, insieme all’esposizione a elementi chimici come il tabacco e l’alcol. La ricerca indica che alcuni modelli alimentari hanno un’elevata capacità preventiva e un potente effetto antiossidante, come nel caso della dieta chetogenica contro il cancro.

Inoltre, ci sono anche una serie di fattori ambientali e genetici che aumentano il rischio di sviluppare qualche tipo di cancro. Certamente, non abbiamo molto controllo su questi problemi, ma abbiamo il controllo sul consumo di sigarette, alcol e cibo. Se vogliamo ridurre il rischio di cancro, è necessario apportare modifiche alla nostra dieta.

Si stima che il 90% dei tumori dell’apparato digerente sia legato a una dieta a base di cibi ricchi di grassi nocivi, che innesca l’aumento di colesterolo cattivo (LDL), uno dei principali responsabili della comparsa delle cellule tumorali favorendo la formazione e l’accumulo di radicali liberi.

Alimenti che riducono il rischio di cancro

Ci sono alcuni cibi ricchi di vitamine, minerali e sostanze nutritive che hanno la capacità di farlo ridurre il rischio di cancro.

Vitamine e minerali di frutta e verdura offrono antiossidanti abbastanza efficaci, prevenendo la formazione di radicali liberi e impedendo loro di degradare le cellule sane, attivando il sistema immunitario e combattendo altri tipi di malattie. Ecco perché è sempre consigliato il suo abbondante consumo giornaliero.

Il selenio, insieme alle vitamine C ed E, sono gli antiossidanti più potenti, essendo possibile trovarli in tutte le verdure rosse, arancioni, gialle e verdi. I polifenoli sono altri elementi essenziali nella lotta contro il cancro e possiamo trovarli in erbe, tè, noci, cioccolato, mele e cipolle.

Fibre alimentari per favorire il transito intestinale

Razionalizzare il transito intestinale del cibo e consentire a tutti i rifiuti dopo il processo digestivo di lasciare il corpo è essenziale per prevenire lo sviluppo di malattie dell’apparato digerente, compreso il cancro. Il cibi ricchi di fibre Favoriscono il mantenimento del microbiota, favorendo l’assorbimento dei nutrienti.

Gli alimenti ricchi di fibre sono cereali, semi, pane integrale, pasta integrale, legumi e persino frutta e verdura. Allo stesso modo, fagioli, lenticchie e piselli. La loro fibra si prenderà cura di mantenere in salute la comunità di microbi benefici che normalmente vivono nel nostro tratto digerente.

Tuttavia, le proteine ​​di origine animale sono piuttosto importanti e non dovremmo escluderle dalla nostra dieta. Manzo e maiale, frutti di mare, pollame, pesce, uova e latticini non devono mancare nella dieta, stando sempre attenti alla quantità di carni rosse, lavorate e salumi, anch’esse associate ad un aumentato rischio di cancro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: