Qual è stato l’effetto Y2K?

A questo punto del millennio, l’effetto Y2K suona più come un mito e una bufala rispetto alla realtà, dal momento che non c’è stata una catastrofe globale o locale che ha dimostrato la ragione o giustificato lo scandalo che si è creato attorno a questo effetto.

Conosciuto anche come effetto 2000, anno problema 2000, anno problema computer 2000 o bug del millennio. In realtà l’effetto Y2K, causato dalla fine del secolo, era chiamato così a causa delle sue iniziali Y: anno o anno, 2: due e K: chilo o 1.000, e derivava da un dettaglio che i programmatori trascuravano e che minacciava per creare il caos in tutto il mondo.

Origine dell’effetto Y2K

Questo bug o errore millenario ha avuto origine nella programmazione delle date di tutti i sistemi informatici, perché negli anni ’60 e ’70, quando furono realizzati i primi programmi per computer, l’intenzione di tutti i programmatori era quella di risparmiare memoria. In questo interesse per preservare lo spazio, è sorto il fatto di utilizzare solo le ultime due cifre per registrare gli anni.

Pertanto, due cifre sono state utilizzate per indicare il giorno, due cifre per il mese e altre due per l’anno. In questo modo, i sistemi “presumevano” che l’anno fosse del 20 ° secolo, cioè 1900. Il quindi un problema sorgerebbe all’inizio del 2000, Bene, per tutti i computer, quello 00 si riferirebbe all’anno 1900, il che significava che tutti i sistemi informatici sarebbero passati cento anni nel passato.

Già nel 1998 sono scattate le allerte su questo pericolo, e sui diversi media hanno cominciato ad essere pubblicate le dichiarazioni di esperti che hanno prefigurato e in qualche modo certificato quanto sarebbe potuto accadere nel primo secondo del nuovo millennio.

Uno degli annunci più comuni è quello che lo avvertiva l’effetto Y2K influenzerebbe il funzionamento degli ascensori, che negli aeroporti gli aerei non avrebbero alcun collegamento con la torre di controllo o che dovevano restare a terra, che gli sportelli automatici sarebbero configurati in modo errato.

Ma, inoltre, è stato avvertito che l’effetto Y2K avrebbe causato seri problemi, quasi impossibili da risolvere, nei sistemi di comunicazione, nelle reti elettriche e, in generale, nel sistema economico. Cioè, tutto ciò che era automatizzato e controllato dai computer avrebbe avuto problemi, quindi se quei team non avessero avuto un modo per riconoscere l’anno 2000 nella loro programmazione, le conseguenze sarebbero state disastrose.

Affrontare il problema prima che arrivasse il nuovo millennio

A quel tempo c’erano circa 1.000 milioni di microprocessori nel mondo che consideravano la data e l’ora per svolgere le loro funzioni, le conseguenze dell’effetto Y2K assumevano proporzioni enormi, ed era stato avvertito che, se non venivano apportate le rispettive regolazioni, l’impatto della svolta del millennio potrebbe essere presentato in una serie di database, come sistemi pensionistici, ospedali, banche, telefoni, ecc.

I paesi hanno scelto di investire nell’aggiornamento delle apparecchiature e del software con l’intenzione di evitare i potenziali problemi che avrebbe l’effetto Y2K. Si stima che ciò che è stato investito a livello globale per evitare l’effetto Y2K abbia superato di gran lunga le possibili perdite che l’errore del millennio potrebbe generare. Secondo alcuni media, sono stati investiti più di 200 milioni di dollari in modifiche e aggiornamenti, rispetto agli oltre 165 milioni che erano i calcoli delle possibili perdite. Ciò ha prodotto che quando è arrivato il 1 ° gennaio del nuovo millennio, e non è successo nulla del previsto, le critiche si sono diffuse e aumentate.

Un pericolo reale ma rimediabile

Martyn Thomas, consulente indipendente e ingegnere del software nel Regno Unito, spiegato in una conferenza sull’effetto 2000 e sui rischi coinvolti, e dettagliatamente i problemi principali, in particolare in:

  • Orologi su PC e software per computer che non potevano “segnare” l’ora correttamente e passare dal 1999 al 2000.
  • Orologi in controllori logici programmabili (PLC), utilizzati in settori industriali che avrebbero difficoltà per avanzare da un anno all’altro.
  • Come anno bisestile, il 2000 verrebbe ignorato.
  • Il date speciali, come 99 e 00, sarebbero state usate come trappole pianificazione degli ultimi dati salvati in un file.

Per alcuni, tutto l’investimento e il lavoro che è stato fatto per evitare l’effetto Y2K ha significato che la crisi è stata evitata, e hanno fatto passare il 1 gennaio come un altro giorno di qualsiasi nuovo anno e, nonostante il fatto che si siano verificati alcuni fallimenti relativi al 2000 effetto, come blackout nei reattori nucleari, questi sono stati risolti immediatamente.

Bug relativi all’effetto Y2K

Sia isolatamente che direttamente correlato all’effetto Y2K, la verità del caso è che eventi curiosi si sono verificati in varie parti del mondo, come ad esempio:

  • In Australia, tutte le macchine che convalidavano i biglietti dell’autobus in due stati non funzionavano.
  • L’Osservatorio navale degli Stati Uniti, dove si trova l’orologio principale che segna l’ora ufficiale del paese, ha avuto un’interferenza sul suo sito Web e, a causa di un errore di programmazione, ha rivelato che la data era il 1 gennaio 1910.
  • In Delaware 150 slot machine sui circuiti non funzionavano.
  • Alcune transazioni con carta di credito nel Regno Unito sono state rifiutate.
  • Un computer in una biblioteca di una scuola elementare della Pennsylvania ha addebitato agli studenti un’ammenda eccessiva per aver preso in prestito libri per 100 anni.
  • La rete di comunicazioni mobili di NTT Japan, il più grande operatore di telefonia mobile in quel paese, ha riferito che il 1 gennaio 2000, alcuni modelli di telefoni cellulari hanno cancellato i nuovi messaggi ricevuti quando la memoria si è bloccata.
  • Telecom Italia ha inviato ai propri abbonati il ​​primo bimestre di rendiconto datato gennaio 1900.
  • Alcuni parchimetri in Spagna non accettavano biglietti per auto parcheggiate prima di mezzanotte.
  • Su varie pagine web in tutto il mondo, con l’ora e la data, l’ora era registrata in modo errato e la data appariva il 1 gennaio 1900 o 1910.

Potresti anche essere interessato a leggere: La differenza tra un Bit e un Byte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: