Quali sono le fasi dello sviluppo umano?

Come parte del divenire vitale di un essere umano durante il suo Ciclo vitale, dalla nascita alla morte, lo sviluppo umano sta superando fasi che sono stati ben caratterizzati dal punto di vista fisico – sia nell’uomo come specie animale – sia dal punto di vista della sua evoluzione psicologica e intellettuale – prendendo l’uomo come entità sociale -.

Basato sui principi invocati da Erik erikson quando si solleva il Psicologia evolutiva o psicologia dello sviluppo, attraverso la descrizione del file modelli di cambiamento nello sviluppo della personalità di un essere umano per tutta la sua vita dalla nascita e dalle quattro grandi età di una persona –infanzia, adolescenza, maturità e vecchiaia– Otto fasi dello sviluppo umano possono essere definite dal punto di vista del cambiamento psicosociale e fisico nel corso della vita.

Fasi dello sviluppo umano

Prenatale

  • Lo sviluppo umano lo è inizia con il concepimento; Da lì avviene tutta una serie di cambiamenti fisici legati alla formazione del feto, che culminerà con la consegna.
  • Lo sviluppo fisico è accompagnato da quello intellettuale e cognitivo, attraverso scambio di stimoli e risposte che il bambino esegue con il suo ambiente dal grembo di sua madre.
  • In questa fase il stimolazione fetale per ottenere progressi comportamentali nella risposta dell’individuo al loro ambiente, che vengono mostrati dal momento della nascita.

Prima infanzia

  • La fase successiva dello sviluppo umano ha a che fare con i primi anni di evoluzione fisica, psichica e intellettuale in cui un bambino sta rapidamente acquisendo consapevolezza di ciò che lo circonda, impara a comunicare e ad acquisire capacità motorie e comportamentali.
  • Questa fase va dal momento della nascita ai tre anni di età, e in essa l’essere umano è caratterizzato dai suoi dipendenza dal resto delle persone nel loro ambiente, mentre guadagni forza e resistenza fisica, nonché sviluppando e abilità muscolare che permetterà controllare i loro sfinteri, camminare in modo indipendente, mangia da solo Y parlare.

Infanzia

  • Questa fase dello sviluppo umano si svolge tra i tre ei sei anni, e in essa la forza e le capacità motorie del bambino sono fisicamente aumentate, l’autocontrollo dei movimenti con capacità motorie fini è perfezionato e psichicamente si genera una risposta egocentrica nel loro rapporto con l’ambiente e nelle loro relazioni sociali.
  • Lo sviluppo di nuove abilità crea sicurezza nel bambino e gli permette di essere sempre più indipendente.

Mezza infanzia

  • Questa fase dello sviluppo umano varia dai sei ai dodici anni di età e la sua fase finale, tra i nove ei dodici anni di età, è anche conosciuta come pre adolescenza.
  • Bambini sviluppare il pensiero logico e la deduzione, iniziano a valutare consapevolmente l’interazione alla pari con le persone che li circondano, progressivamente perdendo egocentrismo.
  • La tua comunicazione diventa più consapevole e fluida, a causa di pieno sviluppo del linguaggio e della memoria, la cui abilità è affinata, quindi c’è una grande facilità per l’apprendimento.
  • Da un punto di vista emotivo, vengono create le basi dell’autostima, generando una prima chiara immagine di sé in relazione agli altri.
  • In questa fase, il tasso di crescita fisica è inferiore rispetto alle precedenti.

Adolescenza

  • Questa fase dello sviluppo umano è considerata a transizione dall’infanzia all’età adulta, dove la persona soffre cambiamenti fisici rapidi e marcati, accompagnato da variazioni e adattamenti significativi nella personalità e nella maturità emotiva.
  • Copre da dodici a venti anni (alcuni autori considerano diciotto come limite massimo).
  • La persona è in piena scoperta di sé, alla ricerca della propria identità emotiva e dell’adattamento della propria personalità.

Prima età adulta

  • Le fasi dello sviluppo umano raggiungono il loro apice in un periodo prolungato noto come età adulta.
  • In questo periodo il pieno sviluppo fisico e maturità sessuale ed emotiva, accompagnato dal conseguimento di a propria identità e personalità dal punto di vista psicologico, così come il pieno sviluppo della capacità intellettuale.
  • La prima età adulta – sviluppata tra i venti ei quarant’anni – è caratterizzata da piena forza e sviluppo fisico, massima energia fisica e mentale, nonché da spinta e motivazione a lavorare per il raggiungimento degli obiettivi aspirati.
  • È il periodo in cui le persone si stabilizzano come coppia e cercano di avere la loro prole, sebbene negli ultimi tempi quest’ultima sia in qualche misura cambiata.

Età adulta media

  • Tra i quaranta ei sessant’anni, lo stadio dello sviluppo umano noto anche come scadenza.
  • Questo periodo è caratterizzato proprio dal preponderanza della maturità emotiva sulla forza fisicaPertanto, anche se è un periodo molto produttivo sotto ogni punto di vista per l’essere umano, la forza fisica inizia a dare segni di diminuzione.
  • Dal punto di vista psicologico, viene mostrato come un periodo di riflessione, dove la persona posa con più intensità la sua vero significato della vita.
  • Attualmente, il limite di età superiore di questa fase è andato progressivamente aumentando, a causa della maggiore longevità, nonché di una migliore qualità della vita e della salute.

Tarda età adulta o vecchiaia

  • Ci sono opinioni diverse sull’età in cui inizia quest’ultima fase dello sviluppo umano.
  • Attualmente, il consenso lo fissa a circa sessantacinque-settant’anni.
  • In precedenza, questo era considerato uno stadio di senescenza, ma attualmente le persone che raggiungono la “terza età” mantengono una buona forma fisica, mentale ed emotiva, rimanendo fisicamente e intellettualmente attive.
  • In questo periodo la forza fisica e la resistenza vengono progressivamente perse, e talvolta, equilibrio emotivo e psichico, fino al raggiungimento della fine della vita.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: