Quattro luoghi essenziali a Parigi

ParigiOltre ad essere considerata una delle città più romantiche del mondo, è un must per ogni avventuriero. Conosciuto come Città della luce È una delle più spettacolari al mondo e il suo soprannome è spiegato da diverse teorie: che sia stata la prima città ad avere la prima illuminazione pubblica o che sia stata la culla del fenomeno illuminista, che ha reso Parigi la capitale del moderno era.

In questo modo, se ancora non conosci Parigi considerati fortunato: stai per scoprire uno dei viaggi della tua vita. Ora, quando si tratta di spostarsi, il traffico in eccesso e le dimensioni della grande città possono essere un po ‘opprimenti. C’è una soluzione semplice che dipende esclusivamente da noi: il noleggio di moto a Parigi con Cooltra, una società che ha negozi fisici e un sistema di prenotazione online. Inoltre l’azienda dispone di altri servizi aggiuntivi, come un secondo casco, un baule o il ritiro e la consegna della moto.

Una volta noleggiato il nostro scooter, proponiamo conoscere in profondità gli angoli più magici di Parigi.

La Torre Eiffel

Sebbene inizialmente non piacesse ai parigini, nel tempo è diventata l’icona della città. È stato creato per Esposizione universale dell’anno 1889 e al suo interno attualmente troviamo uno dei migliori ristoranti della città: Le 58 Tour Eiffel. Nonostante sia un posto un po ‘saturo di turisti, non bisogna pensarci: prendi il tuo scooter e dirigiti verso il Campo di Marte, dove il viale di Anatole France. Lì, una volta parcheggiata la moto, godrai di panorami incredibili.

Il museo del Louvre

Abbiamo iniziato e ci siamo diretti verso la strada di Rivoli dove si trova uno dei musei più importanti: quello del Louvre. I lettori più appassionati di cultura sanno che non dovrebbero lasciare la città senza aver visto i famosi Gioconda di Leonardo Da Vinci o a Venere di Milo. Certo, una buona visita richiede quasi l’intera giornata. Una buona opzione è una visita guidata in spagnolo e, a proposito, risparmia le enormi code che si formano per accedervi.

I giardini del Lussemburgo

Dal Museo del Louvre al Giardini di Lussemburgooppure ci sono circa quindici minuti di moto. Continuiamo sulle nostre due ruote per il Boulevard Saint-Michel o dal Pont-Neuf. Entrambi i percorsi sono una buona scelta e la durata è quasi la stessa. Una volta a destinazione, scollegati e cammina tranquillamente finché non trovi il file Fontana Medicea, angolo perfetto per gli innamorati che non lascia indifferente nessun viaggiatore.

Le Catacombe

Salimmo sul nostro scooter e ci dirigemmo verso Denfert-Rochereau su un percorso di due chilometri. C’è una rete spettrale di tunnel e camere sotterranee. Negli ultimi anni è diventato di moda visitare questa enclave, quindi arrivarci e parcheggiare facilmente è un enorme vantaggio rispetto ad altre forme di viaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: