Salute femminile intima, più informazioni e meno tabù

Eppure, nel XXI secolo, c’è un falso tabù che ci impedisce di parlare e trattare normalmente alcuni aspetti della nostra salute, in particolare in tutto ciò che riguarda le parti intime delle donne, troviamo l’obiezione più grande. Ma dobbiamo capire che la salute della nostra vagina va oltre il semplice piano sessuale, che è una parte molto importante per le donne per condurre una vita completa, forte e sana in generale.

Ed è che i problemi vaginali possono influenzare più o meno seriamente aspetti come la fertilità, il desiderio sessuale, la capacità di godersi il sesso e raggiungere orgasmi, facilità o difficoltà durante la minzione, può persino causare stress, angoscia e ansia, portando a veri problemi nelle relazioni e soprattutto nella fiducia e sicurezza della persona.

Ma quali sono le malattie che colpiscono più frequentemente i nostri organi sessuali? e quali sono le sue caratteristiche? Se vuoi essere più informato al riguardo, ti proponiamo di seguito una serie di condizioni e malattie comuni che le donne possono subire nelle nostre parti intime e contribuiscono così ad eliminare gli assurdi resti di questo tipo di tabù.

Problemi più comuni nella vagina

Questi problemi sono diventati una delle cause principali per cui le donne vanno dai medici. Di solito prendiamo la decisione quando avvertiamo prurito, dolore, bruciore, sanguinamento insolito o cambiamenti nel tipo di secrezione e nella sua quantità, e raramente per mantenere uno stretto controllo su questo importante organo.

Le infezioni più comuni possono essere chiaramente differenziate in due gruppi, da un lato, vaginiti infettive e, dall’altro, vaginiti non infettive.

Quest’ultima, la vaginite non infettiva, è un’infiammazione della vagina o della vulva e della vagina che appare a causa di alcuni spermicidi, deodoranti, lavande, mancanza di igiene e persino di indumenti stretti. Colpisce le donne di tutte le età, provoca una reazione allergica che include secrezione eccessiva, odore nel bacino, bruciore e prurito. Anche se in questi casi dobbiamo andare dal ginecologo, possiamo iniziare un trattamento di infezione della zona intima.

Vaginite infettiva

Questa infiammazione della vagina può avere diverse cause, di seguito analizzeremo brevemente le caratteristiche di ciascuna.

Infezione da Chlamydia

Questa malattia vaginale è causata dall’installazione e dalla riproduzione del batterio Chlamydia trachomatis, noto come Chlamydia. È comunemente asintomatico, cioè non presenta sintomi, quindi è molto difficile rilevarlo, rendendo difficile la diagnosi. Può essere rilevato presentando secrezioni leggermente più chiare o biancastre e un odore diverso dal solito, inoltre, può essere accompagnato da dolore e sanguinamento. Se non viene rilevato in tempo, è possibile che colpisca gli organi riproduttivi e alla fine causi infertilità.

Vaginosi batterica

Qui ci sono sintomi chiari ed evidenti, come una riduzione del livello delle consuete perdite vaginali, secrezioni gessose o biancastre, odore di pesce, prurito nella parte esterna della vagina e prurito durante la minzione.

Candidosi

In questo caso si tratta di una condizione prodotta da un fungo, da cui prende il nome (candida albicans), e che è presente nell’organismo in modo del tutto naturale. Il problema sorge quando, a causa di un cambiamento dell’acidità vaginale, questi funghi trovano un mezzo ottimale per riprodursi in massa. Questa infezione è considerata una delle più comuni e scomode, raggiungendo un’irritazione difficile da sopportare. D’altra parte, il flusso assume un tono giallo più bianco, essendo anche più denso del solito.

Vaginite da tricomoniasi

Quando notiamo che la nostra secrezione diventa giallastra o verdastra, con un certo odore di muffa, abbiamo prurito e bruciore alla vagina, potremmo essere di fronte a questo tipo di infiammazione per la quale sia un membro che l’altro della coppia dovrebbero essere trattati con antibiotici , in questo modo si eviterà una possibile ricrescita.

Quali fattori influenzano più frequentemente la salute della nostra vagina

Infine, a titolo di prevenzione, è opportuno segnalare quali sono i fattori che più incidono sulla salute delle nostre parti intime femminili, a cominciare dal sesso non protetto e da azioni troppo forti, in quanto possono portare a una lesione pelvica.

Si verificano anche a causa di alcune malattie e dei loro trattamenti, disturbi come l’endometriosi, cicatrici da chirurgia pelvica, trattamenti contro il cancro, l’uso di alcuni antibiotici, pillole anticoncezionali e alcuni prodotti per l’igiene intima femminile, dopo aver attraversato una gravidanza e un parto, elevati livelli di alcuni ormoni e problemi psicologici, come depressione, stress e ansia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: