Suggerimenti per superare una rottura romantica

Quando una relazione finisce, il processo può essere vissuto come un lutto per la perdita di quella persona che ci ha fatto sentire felici, accompagnati e al sicuro.

In una rottura, i sogni e gli obiettivi comuni vengono persi, quindi il recupero può essere un processo lungo e complicato se non si hanno gli strumenti necessari per emergere più forti. Come in un duello, è importante vivere e completare ogni fase senza affrettarsi a trarre conclusioni.

Inizia in piccolo

La prima cosa è accettare che stare bene non è qualcosa che accadrà dall’oggi al domani. È necessario chiudere cicli, separare risorse, affrontare cambiamenti e cambiamenti di routine che saranno scomodi, ma assolutamente necessari per andare avanti. Quando due persone decidono di separare i loro percorsi, questa separazione deve essere fisica e spirituale, altrimenti non saranno in grado di guarire completamente. Questo non significa sempre che un ex non possa mantenere un’amicizia, ma è meglio non affrettare le cose: la cosa più importante per affrontare una rottura è la pazienza.

È necessario mettere in discussione quei pensieri dolorosi per vedere se sono veri e qual è la loro origine. È perché credi che non sia possibile essere felici da soli? È perché c’è dolore da un inganno? È perché c’è un senso di colpa per aver causato dolore? Mettere in discussione i sentimenti che sorgono in una situazione fa luce sulle lezioni che si possono trarre da una situazione come questa.

Consenti a te stesso di essere triste

Non è la cosa più comoda del mondo, ma è necessario vivere il duello per poterlo superare. È normale che una sensazione generale di tristezza ti invada, ma dovresti sapere cosa succederà e non lasciarlo trascinare troppo. Piangere è valido, cerca anche un aiuto professionale; Prova tutto ciò che senti può aiutare a drenare tutti i sentimenti negativi, inclusa la nostalgia di casa. La tristezza è anche un potente motore per la creatività: puoi cogliere l’occasione per registrare la tua esperienza e iniziare a trasformarla in qualcosa di meglio.

Crea il tuo benessere

Attraversare una rottura mette le cose in prospettiva su ciò che dovremmo essere in grado di provvedere a noi stessi. La sicurezza di stare con qualcuno è piacevole, ma la nostra autostima e la nostra sicurezza personale non possono dipendere da terzi. Se c’è qualcosa di positivo nelle rotture, è che ti rendono più forte e nonostante il dolore che si può subire, stare bene è una decisione personale. I primi mesi possono essere difficili, ma è importante ricordare che abbiamo molto amore intorno a noi ed essere grati per le piccole cose quotidiane come una colazione in famiglia.

I tuoi amici sono un supporto fondamentale in questa fase, ma anche È positivo che tu stia a poco a poco osando viaggiare, generare nuovi ricordi, esplorare nuova musica o hobby e persino lasciare che nuove persone entrino nella tua vita che contribuiscono con cose positive. Crea nuovi contatti a Saragozza, Madrid o Barcellona usando Internet, prova le applicazioni per socializzare ed espandere la tua cerchia sociale. Tornare sul ring può essere un po ‘difficile, ma è un segno che la tua ripresa è sulla strada giusta.

Non nutrire cattivi sentimenti

La prima e più naturale reazione a una rottura è odiare l’altra persona per il dolore che ci sta causando. Tuttavia, pensare che lui o lei è il peggiore del mondo o Augurarlo male fa solo male a noi per noi: l’odio genera conseguenze solo in chi lo subisce e non lascia nulla di buono per nessuna delle parti.

Penso a te

La fase finale del recupero è pensare a te stesso, a cosa vuoi nella vita, a come vuoi sentirti personalmente e a cosa fai o non vuoi dalla tua prossima relazione. Per le persone che sono appena uscite da una dinamica tossica, questa volta è importante riflettere su come costruire relazioni sane non solo con i futuri partner ma con il loro ambiente in generale. Quando il dolore è passato, le rotture vengono ricordate come grandi lezioni necessarie per la nostra maturità emotiva.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: