Tè Chai: usi, proprietà e benefici

Il Tè Chai È una bevanda antica dalle molteplici proprietà. Essenzialmente è costituito da un tè di vari ingredienti naturali di origine orientale. È una magnifica selezione che ti consente di generare una delle infusioni più ricche in ogni modo.

Ecco le sue principali caratteristiche e contributi alla salute.

Cos’è il tè Chai

Non esiste una ricetta specifica per la preparazione del tè Chai che si applica a tutti i casi. Per la sua natura antica, il modo di prepararlo ha diverse varianti a seconda del luogo e del periodo dell’anno.

I suoi ingredienti e proprietà

In termini generali, Il tè Chai è composto da una serie di ingredienti principali. Questi devono essere inseriti in un mix equivalente che consenta di offrire tutti i gusti senza che uno si distingua più dell’altro.

Zenzero

Una radice dalle qualità sorprendenti, il suo sapore leggermente dolce con una tonalità piccante è stata ampiamente utilizzata nella gastronomia orientale. Dai tempi di Galeno e oltre, è stato usato per curare molteplici malattie. È un rizoma ricco di antiossidanti, minerali e aminoacidi, oltre ad essere ben noto come afrodisiaco.

Chiodo di garofano

Questa spezia è un ingrediente quasi obbligatorio, sono essenzialmente i bottoni secchi non aperti dell’albero noto come chiodo di garofano, di origine indonesiana. È ampiamente utilizzato nella gastronomia di tutto il mondo per le sue proprietà aromatiche, anche se viene utilizzato in piccole porzioni per il suo sapore intenso. Il chiodo di garofano è stato classificato come il cibo con la più alta efficienza antiossidante in studi come ORAC (Oxygen Radical Absorption Capacity). Contiene alte proporzioni di minerali essenziali come calcio, magnesio, manganese, fosforo e anche acido folico.

Cannella

Non solo aggiunge un sapore delizioso a questo tè, noto anche come Masala Chai, ma anche a un’ampia varietà di cibi. Per il suo gusto dolce e fine, è l’ingrediente principale di molti dessert, ma in più questa crosta interna dall’aspetto tubolare ha anche qualità come alimento antisettico, ed è utile per regolare i livelli di glucosio e colesterolo. Generalmente Offre un ampio apporto di nutrienti, oltre ad avere importanti proprietà anticoagulanti e antitrombotiche.

Cardamomo

Il cardamomo è in realtà un termine applicato a vari tipi di piante aromatiche della famiglia degli zinguiberoidi. Viene generalmente utilizzato per riferirsi all’Elettaria Cardamomum, pianta originaria della regione dell’India e della penisola malese, ed in particolare ai suoi semi. Questi Sono ricchi di fibre, proteine ​​e acidi grassi e sono una componente essenziale di questo tipo di tè.

Altri ingredienti

Il chai contiene generalmente alcune specie di tè, con il tè nero che è il più utilizzato al mondo. Ha riconosciute capacità antinfiammatorie, oltre ad essere un fantastico diuretico e astringente, e come il tè bianco, viene utilizzato come base di preparazione per il tè Chai in alcune regioni. Ha anche importanti qualità antiossidanti.

L’anice stellato, così come il pepe nero, le mandorle e lo zafferano, diventano ingredienti secondari utilizzati in alcune versioni di masala chai.

A cosa serve il tè Chai?

L’uso di questo infuso fu promosso con particolare interesse dall’Impero Britannico per il consumo dei lavoratori nelle sue aree di influenza in India. Grazie al tuo capacità di attivare e chiarire la mente, lo hanno trasformato, fino ad oggi, in un’ottima alternativa all’uso quotidiano del caffè, con capacità vitalizzanti simili, ma con un maggior apporto nutritivo e senza il lungo elenco di effetti collaterali.

Molti lo usano per combattere condizioni come depressione, ansia o stress. Ancora oggi, in paesi come l’India, sono frequenti i chai wallah, venditori di tè preparato. Attualmente è ampiamente utilizzato come asse delle diete dimagranti per le sue proprietà di accelerare il metabolismo. Allo stesso modo, fa parte delle terapie per rafforzare il sistema immunitario e il transito digestivo.

Benefici del tè Chai

I benefici e le qualità del chai sono ampiamente conosciuti nel ridurre il rischio di contrarre malattie batteriche grazie al suo alto contenuto di antiossidanti e antibatterici.

Il tè Chai ha anche nel suo complesso il capacità di regolare i livelli di zucchero nel sangue, ecco perché è consigliato alle persone a rischio o con alcuni tipi di diabete.

Allo stesso modo, il masala chai è apprezzato per offrire a quantità abbondante di sostanze fitochimiche, che insieme ai suddetti antiossidanti, riducono il rischio di malattie come il cancro, attraverso la neutralizzazione delle “cellule ribelli”.

La presenza di componenti come lo zenzero sono di grande aiuto contro la cinetosi. Tuttavia, la combinazione con altre cosiddette spezie “piccanti” non è consigliata in alcuni casi, come nelle donne in gravidanza o in allattamento.

L’alitosi, cioè l’alitosi persistente, è un’altra condizione che può essere notevolmente diluita con il tè chai a causa della sua forte presenza di ingredienti aromatici. Grazie alla presenza di componenti come il cineolo che genera un effetto antisettico e battericida.

Allo stesso modo, Il tè chai ha notevoli benefici per il cuore e il sistema circolatorio in generale. I diuretici, oltre a favorire l’apparato digerente, sono anche un’importante arma contro l’ipertensione, riducendo il rischio di malattie cardiovascolari.

Insomma…

Come puoi vedere, il tè chai è una bevanda ricca di proprietà, con un sapore magnifico e originale, e una vasta gamma di usi e benefici.

Puoi addolcirlo a piacere e aggiungere un po ‘di latte, con un quarto, o al massimo la metà, questo gli darà un tocco più morbido e denso. Ricorda l’importanza di sforzarti adeguatamente e consulta il tuo medico per escludere qualsiasi reazione avversa a uno qualsiasi dei suoi ingredienti, in particolare se non sei abituato a includerli nella tua dieta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: