Visitare Palermo in un giorno: un itinerario a piedi per una città tutta da scoprire

L’Italia è un paese meraviglioso che tutto il mondo ci invidia e del quale, spesso, noi italiani, non riusciamo ad apprezzarne la bellezza. Se hai deciso di cominciare un tour delle più belle città d’Italia, tra queste non può mancare il capoluogo siculo che vanta un centro storico che si posiziona al secondo posto tra le città europee per estensione.

In questo articolo, quindi, ti aiuteremo a scoprire tutto ciò che vale la pena vedere almeno una volta nella vita, in uno splendido itinerario a piedi per visitare Palermo in un giorno.

Pensi che un’isola sia difficile da raggiungere?

Palermo può essere raggiunta in diversi modi comodi e che rispondono alle tue esigenze e a quelle del tuo viaggio: aereo o traghetto? Scegli tu il mezzo, la Sicilia è a portata di mano anche dalle città più lontane. Un esempio? In traghetto da Livorno a Palermo potrai godere di grandiosi panorami e di un tour marittimo nel Tirreno.

Nell’organizzare il tuo viaggio a Palermo, sappi che potrai prenotare un free tour, perfetto per chi visita la città per la prima volta o vuole ottimizzare i tempi e sfruttare ogni minuto.

Per spostarti agevolmente, inoltre, e non sprecare troppo tempo per gli spostamenti, potresti acquistare un biglietto dell’autobus turistico grazie al quale potrai scendere e risalire ad ognuna delle fermate per tutto l’arco della giornata.

Il nostro percorso ha una forma ad anello per consentirti di cominciare da qualsiasi punto in base alla zona in cui hai deciso di soggiornare.
Pronti? Andiamo a visitare Palermo in un giorno con un itinerario a piedi.

La cattedrale di Palermo

Senza dubbio alcuno, la Cattedrale di Palermo, patrimonio dell’Umanità UNESCO, è sicuramente l’attrazione più importante della città.

Cos’ha di tanto speciale e particolare questo edificio?
Una storia che l’ha vista nascere come cattedrale cristiana, trasformatasi per un periodo in una moschea, per poi tornare alle origini.

Ciò ha fatto sì che diventasse un edificio sfarzoso, una miscellanea di stili differenti sovrastati da una cupola e una torre. L’edificio si nasconde dietro un bellissimo giardino.
Dopo aver visitato la cattedrale all’esterno e all’interno, prendi un respiro profondo goditi di una vista mozzafiato dalla terrazza sul tetto.

Il mercato di Ballarò

Il mercato di Ballarò è uno dei mercati più autentici di Palermo oltre ad essere un meraviglioso dipinto di vita e folklore. Una nota di colore per conoscere odori, rumori e sapori di quest’antica città.

A Palermo, ogni quartiere ha il proprio mercato settimanale e quello di Ballarò è tra i più noti dove sono presenti bancarelle di ogni tipo: frutta e verdura, pesce, carne ed oggettistica per la casa.

Palazzo Dei Normanni e Cappella Palatina

Il Palazzo dei Normanni, o Palazzo Reale, fa parte di una lista dei monumenti più visitati d’Italia grazie alla Cappella Palatina che si trova al suo interno.

La cappella è una vera e propria raccolta di preziosissimi mosaici ricoperti da un finissimo strato d’oro che si sposano perfettamente con il contrapposto pavimento in stile arabo.

Porta Nuova

A pochi passi dal Palazzo dei Normanni, Porta Nuova è la storica porta di ingresso della città da cui parte Corso Vittorio Emanuele, la via principale di Palermo. La caratteristica particolare è la copertura piramidale rivestita da piastrelle e archi.

Villa Bonanno

Villa Bonanno è un parco di Palme che regala, ai Palermitani, frescura nelle giornate calde e una cornice verde nella quale rilassarsi grazie al potente potere delle piante.

Piazza Quattro Canti

Nel cuore della città vecchia, in questa piazza si uniscono Via Vittorio Emanuele e Via Maqueda. Un incrocio dalle definite “teatro del sole” perché illuminate dal sole una per volta nel corso della giornata.

Dall’incrocio nascono 4 quartieri: Albergheria, Capo, Kalsa e La Loggia.

Chiesa di San Cataldo e Santa Maria

In Piazza Bellini potrai ammirare la chiesa di San Cataldo e Santa Maria.

La chiesa di San Cataldo è in stile arabo, appariscente con le sue cupole di un rosso vivo. La chiesa di Santa Maria nasce come moschea e vanta al suo interno mosaici meravigliosi.

E se non sei ancora stanco, en passant, ecco qualche altra tappa dell’itinerario a piedi per visitare Palermo:

– Teatro Massimo: la leggenda della Monachella ti affascinerà moltissimo;
– Giardino Garibaldi: il suo Ficus Monumentale ti lascerà senza fiato;
– Murale Falcone Borsellino: dobbiamo commentarlo? Solo silenzio, ammirazione e rispetto;
– Porta Felice: una porta divisa a metà da cui godere di tramonti mozzafiato;
– Foro Italico: un giardino sul mare;
– Chiesa Santa Maria dello Spasimo: una chiesa sconsacrata oggi diventata teatro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

error: